Betabloccante e disturbo

Buongiorno e grazie per L attenzione.

In seguito ad una tachicardia sinusale che giunge prettamente durante gli esami universitari e durante i momenti adrenergici insieme a delle extrasistoli ventricolari registrati in questi momenti dall holter ho eseguito ecocardio ed ecg che non rilevano anomalie.

Il cardiologo considerata la mia situazione che anche a livello psicologico questa tachicardia sinusale ed extrasistoli mi destabilizzava mi ha prescritto bisoprololo 1.25.

Il farmaco seppur basso dosaggio mi ha migliorato tanto, non ho più quella tachicardia sinusale e le extrasistoli sono diminuite.

Ho però un disturbo che mi accompagna: avverto una sensazione di fame d aria continua, non è una dispnea vera e propria ma sento spesso la necessità di inspirare ed espirare profondamente oltre che una leggera spossatezza.

La pressione e un po’ bassa 105/70
Il cardiologo afferma che questo betabloccante e selettivo e non agisce a livello polmonare.

Cosa ne pensate?
e un sintomo del farmaco?

Grazie buongiorno
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 73,6k 2,7k 2
Non e' certo colpa del piccolo dosaggio di beta bloccante

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio