Utente
salve, sono un ragazzo di 22 anni, 1, 78m, 56kg.

Diversi anni fà ho avuto frequenti episodi di tachicardia a cui ho richiesto l'intervento del 118, sempre mandato a casa perchè dovuta a banale ansia.

Ora noto però che ho spesso tachicardia anche a riposo quando sono emotivamente tranquillo,
in particolare quando sono seduto/sdraiato sta sui 75/80 che non è certamente che mi preoccupi, ma quando mi alzo in piedi è sempre costantemente 110/120 con picchi di 130/135.

Questa estate ho eseguito un elettrocardiogramma ed esami ormoni tiroidei per questo problema che non hanno evidenziato nulla, però il problema persiste e mi toglie la voglia fare qualsiasi cosa perchè sento subito che il cuore va "su di giri" per nulla.

Inoltre avverto spesso extrasistoli molto forti che mi tolgono per un attimo il fiato, sempre imputate secondo il mio medico all'ansia, ma ne è passato di tempo e l'ansia l'ho trattata per diversi anni e ancora adesso sono in psicoterapia.

Cosa mi consigliate di fare?

Saluti, grazie.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Le consiglio di programmare un holter per avere un quadro oggettivo dell'andamento della sua frequenza cardiaca sia di giorno che di notte

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso