Utente 472XXX
Salve gentili dottori.. riscrivo dopo un po di tempo visto che la mia sintomatologia non è migliorata.. la mi è più una curiosità o meglio cercare di capire che strada prendere.. dunque i miei sintomi sono sempre i stessi.. gonfiore di stomaco lontano dai pasti, flatulenza infinita e ed eruttazioni continue ma soffocate con nausea frequente.. ho fatto una fundoplicatio nel 2012 dove risultava un cardias beante.. mentre nell’ultima gastroscopia è risultato normotonico, attualmente assumo ipp nexium per contrastare bruciore di stomaco antrale e allo sterno, risultato infatti una gastrite antrale.. la mia paura è questa innanzitutto vi chiedo si c’è meno capienza nello stomaco dopo una fundoplicatio? ed è vero che non si rimette o non si possono fare rutti? (Nel mio caso mi è capitato un episodio di vomito ed anche intenso.. solo che non ho mai saputo fare i rutti.. quindi chiedo se magari non ho peggiorato la situazione, con l’intervento.. un altra domanda poi è questa ho notato che questi sintomi mi sono venuti da quando ho iniziato a fumare e bere con più frequenza alcol.. ho provato a smettere x 2 mesi ma poi sono ricaduto.. secondo voi smettere di fumare potrebbe aiutarmi a guarire dalla gastrite ed il gonfiore di stomaco? Premetto poi che ogni volta che fumo sto male sia psicologicamente che nell’apparato gastrointestinale..

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
>> gonfiore di stomaco lontano dai pasti, flatulenza infinita e ed eruttazioni continue ma soffocate con nausea frequente.<<

Non sono sintomi legati alla fundoplicatio….


>>Premetto poi che ogni volta che fumo sto male sia psicologicamente che nell’apparato gastrointestinale..<<


E' questo il suo problema..


Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 472XXX

Grazie per la risposta dottore! Cercherò di smettere in un modo o nell’altro.. però questo gonfiore persistente non mi da tregua.. noto che anche l’assunzione di acqua mi da fastidio nel senso che mi riempie anche solo un bicchiere.. il mio gastroenterologo non sa più cosa fare.. dopo una cura per una sospetta sibo, possibile che il fumo di sigaretta può causare tutti questi disturbi? nel senso bruciore di stomaco, gonfiore e nausea?

[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ovviamente il fumo va eliminato in quanto condizione di disturbo gastrointestinale ( ...e non solo).
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 472XXX

Grazie dottore queste risposte mi danno uno stimolo in più per smettere.. spero che eliminando definitivamente questo vizio riuscirò a guarire..

[#5] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ci riuscirà.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente 472XXX

Un altra domanda se posso dottore, una lieve gastrite cronica antrale può comunque portare degli scompensi tipo dispepsia ed eventualmente meteorismo? In presenza di questa gastrite il fumo di sigaretta è rilevante o trascurabile? Grazie ancora!

[#7] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si, certamente e il fumo è un ...colpo di grazia per la gastrite e per le possibili future conseguenze (displasia > cancro).
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente 472XXX

Perfetto dottore finalmente qualcuno che riesce a togliermi questi dannati dubbi! Io attualmente sto assumendo il nexium per tenere a bada la gastrite, oltre a cessare il fumo che altro potrei fare per guarire definitivamente? La ringrazio ancora dottore

[#9] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Un corretta alimentazione (mediterranea), riduzione degli insulti sulla mucosa (alcol, farmaci, ecc.).
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente 472XXX

Benissimo grazie per i preziosi consigli dottore! Mi è stato di grande aiuto

[#11] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
È stato un piacere. Auguroni.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente 472XXX

Dottore mi scusi se ancora sono qui, ma ho notato che da quando ho smesso di fumare sembra che la mia digestione sia rallentata.. è un effetto della cessazione del fumo, oppure effettivamente la sigaretta mi aiutava a digerire?

[#13] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Probabile ci fosse un aumento della motilità gastrica, ma gli effetti negativi del fumo sono ben più grandi.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#14] dopo  
Utente 472XXX

Anche se non sono sicuro dipendesse proprio dalla mancanza di sigarette.. ma il sintomo era un abbondanza di rutti che non riuscivano a uscire, un senso di dover rigettare il poco cibo che ho mangiato, e una sensazione di nodo in gola, il tutto è durato due orette poi si alleviato.. ho assunto anche un procinetico prima del pasto “levopraid” secondo lei può essere colpa della gastrite?

[#15] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Può essere anche un problema ansiogeno legato alla mancanza di sigaretta...
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#16] dopo  
Utente 472XXX

Be sicuramente sono un soggetto molto ansioso su ciò che riguarda l’appara Gastrointestinale, o meglio è proprio il mio secondo cervello.. qualsiasi cosa faccio il mio primo pensiero è quello! comunque secondo lei quanti mesi devono passare senza sigarette per avvertire un miglioramento?

[#17] dopo  
Utente 472XXX

Dottore ho letto che l’acalasia potrebbe avere a che fare con i miei disturbi.. anche se io non ho nessun tipo di dolore, ma noto che non riesco a bere come vorrei perché dopo un po i liquidi è come se si fermassero.. ho letto soprattutto che sono frequenti le eruttazioni, secondo lei conviene fare degli accertamenti per capire se ho questa malattia? O potrebbe non c’entrare nulla? Mi scuso ma l’ipocondria mi fa da padrone..

[#18] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Adesso sta realmente fantasticando.

Si goda in tranquillità una buona domenica.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#19] dopo  
Utente 472XXX

Mi scusi dottore purtroppo ho molte preoccupazioni questo periodo.. e quindi penso molto.. comunque sto provando a smettere e noto che forse le sigarette sono proprio la causa dei miei malesseri.. infatti dopo averne fumata una avverto sintomi spiacevoli su tutto l’apparato Gastrointestinale.. pensi che mi hanno fatto andare anche a diarrea..

[#20] dopo  
Utente 472XXX

Mi scusi se la importuno ancora dottore.. vorrei aggiornarla un po sulla mia situazione. Dunque è un mesetto che non fumo e ho tolto anche i caffè perché ogni volta che ne bevevo un solo nel pomeriggio mi veniva una forte nausea.. ora il problema è questo qualsiasi cosa mangio mi viene da vomitare e arrivo quasi a farlo.. il medico mi ha detto di prendere plasil.. ma non mi va di ricorrere sempre ai medicinali.. le feci sono chiare non poltacee.. il medico pensa ad un problema fi stress o nervoso, secondo lei può essere perché ho abbandonato caffè e sigarette? Con loro due stavo discretamente meglio prima..

[#21] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Certamente, le mancano le cose abituali....
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#22] dopo  
Utente 472XXX

Perfetto grazie dottore un ultima cosa sto prendendo l’esomeprazolo per la gastrite che non vuole passare.. mi spiego meglio ho sempre un senso di vuoto allo stomaco mai appettito e quando mangio soffro di forte dispepsia e molte volte nausea.. assumo il levopraid come procinetico.. oltre ad evitare il caffè e le sigarette mi sento un po scoraggiato, perché non passa con nulla! che altro potrei fare per avere dei benefici? E soprattutto eliminare questi rutti a stomaco vuoto..

[#23] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Deve eliminare l'esomeprazolo che le riduce la secrezione acido-gastrica e quindi accentua i suo disturbi. Continui con il procinetico.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it