Vomito post pancreatite e intervento

Salve buonasera ho urgente bisogno di voi! Ho mia madre ricoverata in una clinica dal 13 settembre dove ha subito un intervento di Ercp dove le ha stato estratto solo metà del calcolo che aveva nel coledoco e posto uno stend nelle vie biliari visto che l’altra metà del calcolo si è aderita alle pareti.
Dopo l intervento mia mamma lamentava dolori all’addome e alla schiena e i dottori dicevano fossero dolori normali post intervento! Invece dopo 20 giorni, alla terza tac hanno trovato uno delle pancreatite più brutte che le hanno bruciato le pareti attorno e una brutta infezione e hanno deciso di fare un secondo intervento per aspirare tutto.
Dopo l’intervento l’hanno portata in terapia intensiva per 15 giorni.
Ad oggi sta in reparto e da come dicono sta procedendo tutto bene ma l’unico problema è che vomita almeno 2/3 volte al giorno perché dopo l’ennesima tac e gastroscopia si sono accorti che il suo stomaco e il duodeno si sono come fermati e quindi non funzionando qualsiasi cosa lei ingerisce o anche solo la saliva si posa nello stomaco per poi vomitarlo! Non so più dove sbattere la testa perché qui come sempre penso stiano prendendo la cosa superficialmente! Quindi chiedo se possibile darmi un consulto e delucidazioni per cosa fare per aiutare mia madre a non vomitare più e risolvere questo problema! Perché dopo 10 mesi che ho perso mio padre non vorrei avere un altro dolore con mia madre! Aspetto vostre notizie grazie in anticipo!
[#1]
Dr. Francesco Caruso Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Chirurgo d'urgenza, Chirurgo oncologo 70 3 1
Salve, mi spiace per la situazione nella quale si trova sua madre.

Purtroppo la pancreatite acuta, complicanza possibile post-ERCP è una patologia dagli esiti non sempre prevedibili.

Da quello che scrive, mi pare di capire che:

1) Sua madre aveva un calcolo nel coledoco ed è stata eseguita una ERCP con posizionamento di uno stent: il trattamento è corretto e non differibile se presente ittero.

2) sua madre ha avuto una complicanza post-procedura (pancreatite acuta) che ha necessitato di intervento e poi terapia intensiva. Purtroppo la pancreatite acuta è sempre possibile dopo ERCP ed ha un’evoluzione difficilmente prevedibile

3) adesso è in reparto è vomita per una gastroparesi: purtroppo può succedere dopo un intervento chirurgico complesso come quello di sua madre. È strano che in un caso come questo sua madre non abbia un sondino naso-gastrico

Nel complesso mi pare che il trattamento sia stato adeguato, nonostante le complicanze che in questo caso sono sempre possibili.

Per il vomito io metterei un SNG e terapia con antiemetici, in genere è un problema che si autorisolve con il tempo.

In bocca al lupo per tutto

Dr. Francesco Caruso
Responsabile Medico Chirurgia Mininvasiva e Bariatrica
Casa di Cura Tirrenia Hospital (ex Tricarico) - Belvedere Marittimo (CS

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio