Si tratta di compressione del nervo ulnare?

Salve,
Chiedo un consulto circa quanto mi è stato detto dal mio ortopedico nonché medico di famiglia.
Da circa ottobre 2020 ho iniziato ad avvertire un fastidioso formicolio che interessava il mignolo e l'anulare della mano sinistra, oltre che la parte esterna del palmo.
Il formicolio iniziava non appena flettevo il braccio (ad esempio mi risultava fastidioso tenere il telefono in mano) e si interrompeva quando era in posizione di riposo.
Con il passare dei mesi la sintomatologia andava e veniva, finché non mi sono resa conto che riprendeva in concomitanza di sforzi fisici di sollevamento pesi che interessavano l'utilizzo del gomito (frequento occasionalmente la sala pesi).
Il mese scorso dunque mi sono recata dall'ortopedico descrivendo la sintomatologia: con mia sorpresa mi ha consigliato di rinforzare i muscoli delle braccia e dunque di continuare con la sala pesi e con gli esercizi, escludendo si potesse trattare di una compressione del nervo ulnare.
Io sinceramente sono un po' scettica a riguardo e ho paura che lo sforzo possa peggiorare la sintomatologia dunque sono un po' reticente nel tornare in palestra.
Cosa fare?
[#1]
Dr. Umberto Donati Ortopedico, Chirurgo della mano, Medico legale, Perfezionato in medicine non convenzionali 7,5k 266 8
È verosimile che il problema sia a carico del nervo ulnare, ma bisogna capire se a livello del gomito o del polso. Le suggerisco di approfondire gli accertamenti, ovviamente rivolgendosi a un ortopedico esperto in chirurgia della mano. Eviti per il momento i gesti che provoca o il formicolio nella zona così ben descritta.
Cordiali saluti.
Umberto Donati, MD

Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio