Utente 444XXX
Salve dottore, spero di stare nelle sezione giusta perché sono molto preoccupata e ho bisogno di un consiglio su come agire...
Circa 15 giorni da ho fatto un prelievo del sangue in un laboratori d analisi, il medico è stato molto brusco nella manovra che nell immediato del preluevo avverto un formicolio nella vena e un fastidio strano che partiva dalla vena e si estendeva x l avambraccio infatti per la sera noto che si è formato un gran rigonfiamento dell avambraccio ma senza la formazione dell ematoma....ora a distanza di 15 giorni questo gonfiore è sempre uguale e molto fastidioso....il mio medico di famiglia mi fa fatto anche una semplice ecografia su questa sorta di Bozzo che si estende x l avambraccio ma mi ha detto che non ha visto sangue sottocutaneo e che forse è stato toccato qualche nervo che ha creato questo rigonfiamento...
Io le volevo chiedere che esame specifico esiste x vedere come mai questo gonfiore non passa??? Ho paura che mi possa andare il braccio in cancrena perché i giorni passano ma il fastidio e il gonfiore resta e ho MOLTO PAURA che la situazione possa essere più seria del previsto...inoltre mi sento il braccio pesante e dolorante.
E poi volevo chiederle ma è normale che si possa essere formato un ematoma interno al muscolo e che non si veda in ecografia?
In attesa di una sua risposta la saluto.
Grazie mille.

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ma stia assolutamente tranquilla. Non deve fare alcun esame ma ripetere la visita con il curante.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com