Utente 505XXX
Gentilissimi Dottori, Vi scrivo in quanto è da 3 mesi circa che mi è stata diagnosticata una fistole sacro-coccigea.
Inizialmente solito procedimento, si formava questa sacca di pus che grazie ad una crema si forava e fuoriusciva tutto il materiale.
L’ultima volta cioè l’altro ieri, mi è ricomparsa la sacca più dolorosa delle altre volte, medicando e pulendo per bene è rimasto un buco che, la precedente volta si chiuse nell’arco della giornata, invece questa volta sono due giorni ed è ancora aperto.
Quando cambio la medicazione con acqua ossigenata e betadine provo un bruciore allucinante.
Volevo chiederVi se è normale che questo “buco” rimanga aperto e non si chiuda.
In attesa di vostra risposta
Vi saluto cordialmente,

Cordiali Saluti.

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, se non decide di farsi operare e risolvere il problema definitivamente, purtroppo continuerà ad avere questi sintomi periodicamente, con il rischio di dover far drenare un eventuale ascesso in ospedale.
Saluti
Dr. sergio sforza
http://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente 505XXX

Gentile Dottore, La ringrazio per la sua disponibilità, sono in attesa che mi chiamino, credo se ne parli a settembre.
Volevo solo sapere se fosse normale questa parte aperta, invece di chiudersi.
La saluto nuovamente.

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Si è normale ed è meglio, perchè fino a quando c'è un drenaggio naturale, non si forma l'ascesso.
Saluti
Dr. sergio sforza
http://www.medicitalia.it/sergiosforza