Utente 524XXX
Buonasera a tutti, descrivo in parole povere la mia esperienza, dieci giorni fa una mattina mi sono seduto nel mio furgone e mi sono accorto di non riuscire proprio a stare comodo, avevo un forte dolore nella parte superiore delle natiche. Il mio medico curante mi ha diagnosticato una ciste sacrococcigea, grande più o meno quanto una noce con la zona molto arrossata, e mi ha consigliato di applicare gentalin beta e borsa di acqua calda. Senza la fuoriuscita di pus ho avuto subito, dopo qualche giorno un graduale miglioramento. Ora sono stato dal chirurgo che mi ha effettivamente confermato che è molto rientrata e quindi mi ha consigliato di operarla ora per avere un impatto minore anche a livello di convalescenza. Ora mi chiedevo, dato il miglioramento, non che non mi fidi del parere di un chirurgo, ma cosa mi converrebbe fare? Mi spiego, se non la operassi subito andrei a peggiorare le cose con infiammazioni più forti e magari anche con infezioni, oppure non è il momento e converrebbe aspettare dato il riassorbimento? Grazie per la cortese attenzione, un vostro affezzionatissimo lettore. Saluti, Vito Bruno.

[#1]  
Dr. Claudio Olivieri

36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
Salve,
purtroppo la terapia per la fistola o cisti sacrococcigea è esclusivamente chirurgica. Nel frattempo, per ridurre il rischio di ulteriori infezioni, Le consiglio di mantenere sempre pulita la zona e di rimuovere i peli.
Cordiali saluti.
Dr. Claudio Olivieri

https://www.facebook.com/Claudio.Olivieri.Chirurgo.Pediatrico/

[#2] dopo  
Utente 524XXX

Grazie mille Dott Olivieri per la sua esaudiente risp. Una settimana fa mi sono sottoposto finalmente all'intervento della mia ciste fistolizzata, intervento aperto. Ora da 7 gg sono praticamente a zero, un giorno si e uno no vado a fare le medicazioni ma di rimarginazione neanche l'ombra e di dolori ne ho parecchi. Io sono completamente a riposo a casa, sto facendo bene? Se si, secondo lei, quando potrei tornare alla mia vita? Considerando che gestisco un alimentari, la mia giornata si svolge tra guida, carico e scarico di casse e cartoni e vendita, sempre in piedi e veloce a servire i clienti. Grazie ancora per l'interessamento al mio problema. Le porgo i miei saluti

[#3]  
Dr. Claudio Olivieri

36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2015
Salve, ovviamente con la tecnica aperta i tempi di guarigione e di ritorno alla normali attività quotidiane si allungano in considerazione della più lunga fase di cicatrizzazione.
Cordiali saluti.
Dr. Claudio Olivieri

https://www.facebook.com/Claudio.Olivieri.Chirurgo.Pediatrico/

[#4] dopo  
Utente 524XXX

Salve Dr. Olivieri, finalmente dopo due mesi giusti dall'operazione si è tutto perfettamente chiuso, il problema è che il chirurgo dell'ospedale forse non mi ha voluto dire come stanno esattamente le cose, mi spiego, praticamente mi sento come prima dell'operazione nel senso che devo sedermi adagio, quando guido sento dolore e al tatto ho sempre allo stesso punto di prima come una pallina, piccola ma la sento, ora la mia domanda è; Potrebbe essere che mi sono già beccato la recidiva a cicatrizzazzione appena avvenuta?
Il mio chirurgo all'ultimo controllo mi ha congedato dicendomi se ci dovessero essere problemi torna immediatamente in ospedale, ma perchè ? Forse c'è qualcosa che non va? Io purtroppo sento ancora quel fastidio, in maniera molto inferiore di prima, ma lo sento. Grazie mille per l'attenzione. Saluti

[#5]  
Dr. Claudio Olivieri

36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2015
Salve,
purtroppo non posso esprimermi senza avere la possibilità di valutare la ferita. Ovviamente, Le consiglio di tenere pulita la ferita e di rimuovere i peli. Se la sintomatologia dolorosa dovesse persistere o comparire altri sintomi, Le consiglio di rivolgersi nuovamente al suo chirurgo curante.
Cordiali saluti.
Dr. Claudio Olivieri

https://www.facebook.com/Claudio.Olivieri.Chirurgo.Pediatrico/