Utente 475XXX
Salve,
Da un po' meno di mese e mezzo ho notato un rigonfiamento a lato dell'alluce del piede dx. Ho applicato Neomicina per una volta al giorno. Poche volte effettuato pediluvio.
Ultimamente ho notato però che togliendo la garza usata per applicare la neomicina, trovavo del sangue.
Fino a una settimana fa, quando mi è comparsa una pallida rossa che non si stacca (presumo sia pelle viva) che sbuca dal rigonfiamento verso il centro dell'unghia.
Per ora continuo ad usare neomicina magari applicandola 3 volte al giorno da domani e iniziando a fare più spesso il pediluvio.
La mia domanda è...il tempo medio di guarigione per una infezione all'alluce quanto è? Ed inoltre la sporgenza di quella che presumo sia pelle viva che dal rigonfiamento pieno di pus è grave?
Vi ringrazio anticipatamente

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Se è secondaria a un problema ungueale probabilmente va risolto quello. E' stato visitato? Prego
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 475XXX

No, non sono stato visitato. Ora continuo con pediluvio e neomicina per poi recarmi dal mio medico di base la prossima settimana se non vedo miglioramenti.
Il fatto che sia trascorso ormai poco più di un mese aggrava la situazione? Non vorrei essere rimproverato perché forse ho trascurato in buona fede la situazione pensando che con quegli accorgimenti si sarebbe risolto da solo.
In ogni caso il rigonfiamento fin dall'inizio ha interessato l'estremità dell'alluce, non anche l'unghia.
Il problema è che ora c'è questa parte di carne viva che dalla sporgenza è fuori uscita (per eccesso di pus?) emergendo ovviamente sopra l'unghia.

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Credo sia fondamentale essere visitato, meglio se da un chirurgo. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it