Attivo dal 2020 al 2020
Da anni soffro di un’appendicopatia cronica, il referto dell’Ecografia lo confermava individuando dei ristagni di feci all’interno del lume appendicolare.
Ora vorrei fare una domanda che però mi sorge spontanea, dato che da oggi ho ricominciato a soffrire di dolori al fianco destro di cui soffro sporadicamente ogni anno.
Può essere che questa infiammazione cronica sia correlata al ciclo mestruale?
Perché ogni volta che soffro di riacutizzazione, facendoci caso, ho saltato il ciclo mestruale per tre mesi e anche quest’anno è stato così.
Mi viene di solito, l’infiammazione, dopo l’ovulazione.
Sono tre mesi che non mi viene il ciclo eppure di solito arriva sempre puntuale.


Potrebbe essere invece per l’eccessiva assunzione di Oki che ho fatto dopo aver subito un’otturazione ad un dente due giorni fa?

Anche se già da qualche giorno avvertivo gonfiore all’addome destro e sintomi pre mestruali.


I dolori sono abbastanza forti, ma ogni volta mi è sempre passata.
Un’appendicopatia cronica può diventare peritonite dopo tante infiammazioni?
Lo chiedo perché di solito assumo una pastiglia sola di antibiotico appena mi viene l’infiammazione acuta, vado a dormire e mi passa, anche con l’antidolorifico, Tachipirina 1000.
Però questa volta ho voluto evitare l’antibiotico e ancora non sono passati i dolori, nonostante l’antidolorifico quindi mi chiedo, ma ha smesso di farmi effetto perché il corpo si abitua o perché sta andando in peritonite dato che non ho preso antibiotici?


Io di solito prendo il Veclam, unico antibiotico che posso prendere.
Prima prendevo l’Eritromicina ma l’hanno ritirata dal mercato per morte improvvisa cardiaca, quindi ho un po’ paura anche di prendere il mio antibiotico perché tra l’altro ultimamente mi stava facendo male.
Cosa faccio?
È meglio che io prenda una pastiglia di antibiotico per evitare che degeneri o lascio passare?
Anche perché ormai dopo così tanti giorni, mi sembra inutile prenderlo.
Ho paura che ormai si stia già aggravando.


Ho ripostato questo consulto, perché non ho ottenuto alcuna risposta e al momento non posso consultare il mio medico curante e con il COVID non me la sento di andare in pronto soccorso per un dolore leggero che va e viene durante il giorno.

In questi due giorni precedenti ho avuto nausea dopo i pasti, tranne oggi, e dolori anche all’altezza delle ovaie, destra e sinistra, ma il ciclo non arriva.

[#1]  
Dr. Stefano Enrico

24% attività
8% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
ORBASSANO (TO)
RIVAROLO CANAVESE (TO)
CHIVASSO (TO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Il discorso è piuttosto complesso. L'appendicite subacuta riacutizzata esiste e va trattata, ma nella donna in età fertile bisogna sempre valutare ed escludere la presenza di dolore pelvico legato a patologia dell'apparato riproduttivo, in primo luogo l'endometriosi.
A volte si arriva a dover effettuare una laparoscopia diagnostica, per porre la diagnodi corretta.
Il tutto è spiegato meglio nel'articolo di cui al seguente link.
https://www.chirurgo-stefanoenrico.it/articoli/75-dolore-acuto-addome-destro-e-sempre-appendicite.
Dott. Stefano Enrico
https://www.chirurgo-stefanoenrico.it

[#2] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
Il problema è che due anni fa feci la laparoscopia, proprio per quel motivo. L’intenzione era valutare se io soffrissi o meno di endometriosi, sempre a causa dei dolori forti e dell’assenza prolungata temporanea di mestruazioni. ma risultò negativa alla malattia. E ho paura che troppe riacutizzaioni dell’appendice possano portarla alla peritonite.. attualmente i miei dolori non ci sono più, a volte continuo però ad avvertire gonfiore in quella zona..

[#3]  
Dr. Stefano Enrico

24% attività
8% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
ORBASSANO (TO)
RIVAROLO CANAVESE (TO)
CHIVASSO (TO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
In corso di laparoscopia esplorativa è infatti consigliabile asportare l'appendice.
Dott. Stefano Enrico
https://www.chirurgo-stefanoenrico.it

[#4] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
In teoria avrebbero dovuto asportarla, ma non l’hanno asportata. Prenderò appuntamento per vedere se posso fare l’intervento in elezione presso l’ospedale dove sono già stata operata. Per ora sto bene, i dolori sono passati e ho smesso di assumere la Tachipirina. Ma quindi l’appendicite non c’entra con il ciclo mestruale? Sul suo articolo ho letto che si tratterebbe di coliche appendicolari, ma queste coliche sono pericolose? E poi volevo fare un ultima domanda. Dato che io ho il colesterolo leggermente alto, ma proprio leggermente, quando feci il prericovero per l’intervento in laparoscopia chiesi se mediante gli esami del sangue si poteva controllare, se avessero visto un valore esponenzialmente alto, me lo avrebbero comunicato? Mi preoccupa anche questo perché so che il colesterolo, aggiunto ad altri fattori, può causare malattie cardiache.