Utente 519XXX
Salve, ho deciso di sottopormi ad un intervento di mastoplastica additiva per ingrandire il seno e risolvere un'asimmetria. Mi hanno inserito una protesi da 300 cc e una da 250 cc. Con la tecnica Dual plane.
Dopo circa un mese dall'intervento ho notato che il risultato non era come mi aspettavo. In particolare il capezzolo si posiziona molto più in alto rispetto a come dovrebbe essere, tanto che fuoriesce dai reggiseni. Ho da subito parlato con i due chirurghi che mi hanno operato, i quali mi hanno proposto di rifare l'intervento e di cambiare protesi. Per questo secondo intervento mi hanno chiesto di ripagare: clinica e protesi. Vorrei chiedere se è giusto da parte mia richiedere un secondo intervento gratuito.
Per quanto riguarda la causa dell'intervento mal riuscito, uno dei chirurghi sostiene che ci sia stato uno slittamento, l'altro che abbiano scelto delle protesi sbagliate in quanto le cicatrici non hanno subito spostamenti.

[#1]  
Dr. Dario Graziano

44% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
NOVARA (NO)
VERCELLI (VC)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
gentile utente, non esiste una regola fissa. Purtroppo la chirurgia non è come la matematica e non sempre le cose vanno come devono (complicanze, diversità dei tessuti, ecc)
E' sicuramente una correttezza il fatto di non chiedere ulteriori parcelle al paziente. Quanto alla clinica e alle protesi in genere rimangono a carico del paziente.
cordiali saluti
Dr. Dario Graziano
Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva
ed Estetica
www.dariograziano.it