Utente 461XXX
Salve, circa tre anni fa ho eseguito un intervento di mastoplastica additiva con riposizionamento del capezzolo attraverso la tecnica round block. A distanza di tempo mi rendo conto che in corrispondenza di dove sono stati rimossi i nodini dei punti sono rimaste delle cicatrici parecchio evidenti, come due piccoli buchini..volevo chiedere quali tecniche si utilizzano per rimuovere le cicatrici di questo tipo . Ho sentito dire che si usa il laser, ma che la rimozione delle cicatrici avviene in più sedute, è questa la tecnica più indicata per il problema descritto? Le cicatrici essendo come dei piccoli buchi saranno più difficili da rimuovere? La rimozione delle cicatrici avviene in anestesia? Rimuovere le cicatrici vicino al capezzolo può comportare dei danni alle protesi?
Ringrazio anticipatamente per l 'attenzione

[#1]  
Dr. Dario Graziano

44% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
NOVARA (NO)
VERCELLI (VC)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
gentile utente, va ovviamente valutata ma in genere si pratica un revisione chirurgica della cicatrice. Nessun rischio per le protesi.
cordiali saluti
Dr. Dario Graziano
Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva
ed Estetica
www.dariograziano.it

[#2] dopo  
Utente 461XXX

Buongiorno, mi scusi se faccio altre domande ;per revisione chirurgica si intende un piccolo intervento in anestesia?
Nel caso in cui decidessi di tenere le cicatrici, essendo dei buchini potrebbero squarciarsi?(ad esempio in seguito ad una gravidanza dato che si trova in corrispondenza del capezzolo)

[#3]  
Dr. Dario Graziano

44% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
NOVARA (NO)
VERCELLI (VC)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
si, piccolo intervento; non c'è rischio che si "squarci"
Dr. Dario Graziano
Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva
ed Estetica
www.dariograziano.it

[#4] dopo  
Utente 461XXX

La ringrazio per la sua disponibilità, l'utilizzo del laser è sconsigliato?