Utente
Buongiorno nell anno 2011 ho avuto un intervento di mastoplastica additiva.
ieri ho effettuato un ecografia mammaria in quanto il seno sinistro risultava dolente durante la notte.

Dall ecografia si evidenzia: Protesi sinistra con ispessimento disomogeneo della capsula, margini ondulati, minima falda liquida periprotesica, segni sospetti per rottura protesica.

In sede ascellare sinistra un linfonodo ipercogeno per probabile infarcimento di silicone
Considerando il periodo pandemico che ci coinvolge sto avendo difficoltà ad effettuare una prenotazione privata per l’effettuazione di una Rm per lo studio delle protesi.

Volevo sapere se devo allarmarmi e se, nel caso in cui questi sospetti fossero confermati dalla risonanza, devo agire in tempi rapidi.

Grazie, buona giornata

[#1]  
Dr. Cristiano Biagi

24% attività
16% attualità
12% socialità
LUCCA (LU)
PISA (PI)
PISTOIA (PT)
PADOVA (PD)
CHIOGGIA (VE)
SPRESIANO (TV)
BASSANO DEL GRAPPA (VI)
FELTRE (BL)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2007
salve, la ecografia segnala un sospetto di rottura senza specificare se la rottura sia intra o estra capsulare; nel primo caso non è urgente reintervenire, si può programmare il cambio protesi con relativa calma; se invece fosse una rottura estra capsulare, si tratta di una situazione più urgente da affrontare in tempi più rapidi.
Una valutazione clinica diretta o magari una ecografia fatta da un radiologo esperto potrebbe bastare, in attesa della RMN.
saluti cordiali
Dott.Cristiano Biagi
Specialista Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica
www.cristianobiagi.it