Utente
Buonasera, ho 45 anni e sono stata recentemente operata di lobectomia superiore sinistra per una neoformazione dubbia fino all'istologico appena ricevuto: "lesione granulomatosa necrotizzante cavitaria a probabile eziologia tubercolare, con presenza di DNA di micobatterii atipici del diametro di cm 10x6x4, 5"
In seguito abbiamo poi avuto il nome del micobatterio ovvero 'xenopi'.

Sono trascorsi poco più di due mesi dall'intervento e recentemente, con l'istologico in mano, ho affrontato un percorso in malattie infettive per identificare il micobatterio ed impostare la terapia.


Dalla TAC di controllo adesso effettuata risulta questo referto:
"Esiti di lobectomia superiore sinistra con deviazione omolaterale delle strutture mediastiniche ed iperdistensione vicariante del LIS.

Versamento pleurico prevalentemente in esiti a sinistra con impegno epidiaframmatico più esteso posteriormente ed alla doccia costovertebrale ed in prossimità dello stretto toracico superiore ventralmente.

Strie fibrotico-diselectasiche in epidiaframmatica sinistra.

Ispessimento di isolati stretti interlobari al LM e strie fibrotiche in epidiaframmatica destra.

Non addensamenti al LIS e a destra.

Subcentimetrici linfonodi mediastinici".


Benchè sappia che la presenza di un versamento pleurico sia normale in un post-operatorio di questo tipo mi chiedevo se sia da considerarsi di dimensioni contenute oppure no e se le altre menzioni della TAC possono essere considerate nella norma.


Ne ho parlato con il curante per valutare un consulto pneumologico, ma mi ha detto che secondo lui non è necessario.

Saluti cordiali
Grazie dell'attenzione

[#1]  
Dr. Giorgio Lo Iacono

24% attività
16% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
PALERMO (PA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
Carissima, il versamento pleurico post-chirurgico risulta nella norma e può permanere per diversi mesi. Solitamente si riassorbe in maniera completa, ma in alcuni casi una minima componente liquida può stabilizzarsi (diventa meno fluida) e restare li per lungo tempo, a volte anche in maniera cronica.
Senza visualizzare le immagini non si può dare una risposta al suo quesito, ma non sembra particolarmente rappresentato.
Dr. Giorgio Lo Iacono
Specialista in Chirurgia Toracica
IEO - Istituto Europeo di Oncologia, Milano - www.ieo.it

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno dottore e grazie dell'esaustiva risposta.
Non ho a disposizione le immagini TAC poichè l'esame è stato effettuato in regime di ricovero.
Per quanto riguarda il versamento il suo parere mi rassicura, mi permetto di chiederle un opinione sul resto del referto soprattutto per quanto riguarda le strie fibrotiche evidenziate, sono da considerarsi 'normali' vista la patologia?
Saluti cordiali

[#3]  
Dr. Giorgio Lo Iacono

24% attività
16% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
PALERMO (PA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
Anche le strie fibrotiche segnalate sono esiti dell'intervento e quindi del tutto nella norma.
Dr. Giorgio Lo Iacono
Specialista in Chirurgia Toracica
IEO - Istituto Europeo di Oncologia, Milano - www.ieo.it

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio caldamente della risposta.
Se avessi ulteriori dubbi non esisterò a contattarla.
Saluti