Utente
buonasera chiedo un consiglio per mio padre di 60 anni. da febbraio 2017 ha uno sensazione di vertigine con malessere generale. vertigine che dall'esterno non si vede in quanto lui non ha sbandamenti o perdita di equilibrio. ha fatto diversi esami radiografia al collo risonanza magnetica al cervelletto angolo ponto cerebellare . visita neurologica e visita otorinica tutto negativo. nel mese di giugno 2017 ha fatto un ecocoldoppler dei tronchi sovraortici. e il risultato e' questo: assi carotidei in sede di normale calibro e decorso. spessore medio- intimale aumentato ( imt medio 1.0 mm). bilateralmente piccole lesioni di parete ai bulbi non determinanti stenosi emodinamicamente significative. al doppler velocitogramma nei limiti della norma. arterie vertebrali: vasi pervi, flussimetria ortodromica sino al tillaux. velocitogramma nei limiti della norma. arterie succlavie: vasi pervi, velocitogramma nei ,limiti della norma.
conclusioni: ateromasia non significativa dei vasi cerebroafferenti. la sintomatologia da lui lamentata puo' essere dovuta al risultato di di questo ecocoldoppler dei tronchi sovraortici? grazie.

[#1]  
Dr. Lucio Piscitelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UN CONSULTO A DISTANZA

Gentile Utente,
la sintomatologia lamentata non sembrerebbe correlabile al modesto reperto ecografico non significativo sul piano emodinamico.
Accertamenti ORL (se non già effettuati) e cardiologici potrebbero essere indicati.
Lucio Piscitelli
https://www.medicitalia.it/luciopiscitelli/#sede_1
http://luciopiscitelli.beepworld.it/

[#2] dopo  
Utente
Il medico di base ha detto a causa di questo referto ecografico bisogna prendere cardioaspirina a vita per evitare ictus futuri. Lei cosa dice?