Utente
Buonasera dottori, mi rivolgo a voi perché sono abbastanza disperata e non riesco a capire come risolvere il mio problema.
Ho 25 anni e vivo a roma, ma siccome è poco più di un anno che sono qui non so proprio a chi rivolgermi.
A maggio 2020 ho iniziato a sentire dolori interni alla gamba, credevo derivasse dal ciclo, o un possibile problema alle ovaie.
Mi è stata diagnosticata la sindrome dell’ovaio policistico, ho fatto numerose analisi per la somministrazione della pillola.
Mi è stata riscontrata una mutazione genetica del gene MTHFR (C677T) stato omozigote e dell (A1298C) eterozigote.
Omocisteina valore 16, fattore II protrombina 100.
Il dolore è costante e incrementa senza un motivo specifico.
Mi succede soprattutto quando sono seduta.
Penso sia dolore a livello circolatorio, perché non riesco a percepirlo come muscolare, toccandomi.
La sera incrementa sempre di più, soprattutto la notte.
Ho continue scosse in diverse parti del corpo, gambe, ginocchia, gomiti, braccia, mani, delle volte associate a bruciori interni.
Non so a chi rivolgermi per capire il problema e come risolverlo.
Il dolore è presente ogni giorno, senza distinzioni.

La ginecologa mi disse che non si poteva fare nulla, ma io non posso avere ogni giorno questo dolore che mi impedisce addirittura di camminare per quanto mi fa male.

Spero in un vostro riscontro, porgo cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Lucio Piscitelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UN CONSULTO A DISTANZA

Gentile Utente,
per quanto desumibile dalla sua descrizione non è escludibile possa trattarsi di una sintomatologia di origine nevritica (es. origine rachide LS).
Provi a postare il quesito nell'area di Neurologia.
Lucio Piscitelli
https://www.medicitalia.it/luciopiscitelli/#sede_1
http://luciopiscitelli.beepworld.it/