Utente 161XXX
buongiorno,
è da qualche settimana che ho perso la regolarità intestinale, in particolare è cambiata la qualità delle feci che adesso si presentano amorfe, molto appiccicose, ma di colore e odore nella norma.
circa due giorni fa è comparso anche un leggero fastidio a livello della parte superiore della fossa iliaca destra, fastidio che è durato un giorno circa ma che adesso avverto ad intermittenza e più come una sensazione di gonfiore generalizzata a livello ipogastrico.
inoltre adesso ho anche una defecazione più difficoltosa e molto scarsa rispetto ai giorni precedenti, con sensazione di non aver completato l'eliminazione delle feci.
a livello di cambiamenti perticolari nello stile di vita posso segnalare un aumento di consumo di banane. e se non ricordo male prima dell'inizio dei disturbi ho mangiato sushi in un ristorante japponese, e in un altra occasione dei panini al McDonald i quali mi avevano causato un piccolo sfogo cutaneo sulla mano che si è risolto senza alcuna complicazione.
le persone che hanno mangiato con me non mi hanno segnalato nessun disturbo analogo in entrambi i casi, a parte una di loro che ha avuto dei dolori di intensità molto più elevata a livelo della fossa iliaca destra esattamente lo stesso giorno in cui è comparso il mio fastidio in corrispondenza della stessa regione anatomica.
Il consumo di frutta è verdura è aumentato vedendo i disturbi senza nessun apprezzabile risultato.
Devo preoccuparmi?
aspetto una vostra risposta e la ringrazio in anticipo!

[#1]  
Dr. Marco Catani

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
gentile utente,

la dieta è importante per avere dei "risultati" accettabili sottoil punto di vista evacuativo.

mi sembra che possano esserci almeno due episodi da lei riferiti che potrebbero aver una certa relazione con quello che lei descrive, ricordandole sempre i llimiti di una valutazione a distanza.

il primo è l'alimentzione a base di pesce crudo presso i ristoranti giapponesi.

pochi sono quelli originariamente "veramente" giapponesi altri sono un "riciclo" di quelli cinesi che ultimamente non vanno molto.

personalmente, per motivi di lavoro, mi ho vissuto del tempo in giappone ed in quella situazione ho utilizzato solo cibo giapponese acquisendo una certa esperienza, e qui in italia sono veramente pochi i veri ristoranti giapponesi.

quello che conta in finale è la qualità e la freschezza del pesce che viene utilizzato.

è possibile poter contrarre importanti infezioni batteriche utilizzando pesce non resco o mal conservato.

il second, quello di mc donald è noto a tutti anche se in molti ci mangiano che viene volgarmente denominato "rabbish food", alimenti di bassa qualità.

in sintesi due consigli, selezionare meglio i ristoranti e comunque farsi vedere dal suo medico.

cordiali saluti

mi tenga informato
Marco Catani
http://www.marcocatani.it
Il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale