Utente 547XXX
Buongiorno,
Ho una domanda su una colonscopia con polipectomia che ho appena eseguito senza purtroppo avere avuto la possibilità di parlare con il dottore che mi ha operato.
Il referto dice:

COLONSCOPIA CON POLIPECTOMIA
Indicazioni:alterazioni dell'alvo
Premedicazioni: Fentanile+midazolam 100mcg+5mg
Toilette:meno che ottimale
Sede raggiunta:indagine condotta per via anale fino al cieco. A tale livello si risconstra la presenza di una formazione non polipoide piatta (O-IIb sec paris) di 15-20mm. Si infiltra la base e si reseca il polipo con ansa diatermica (foglio1). Si posizionano 3 clip metalliche alla base. A 60cm dal margine anale, verosibilmente a livello del traverso, si reperta una formazione non polipoide rilevata (paris 0-11a) di 10mm. Anch'essa viene filtrata alla base e resecata con ansa diatermica (foglio2). Si posizionano 2 clip metalliche alla base.
Non ulteriori patologie nei restanti tratti esplorati.
Follow up tra un 1 anno.
Conclusioni: Mucosectomie del colon.
Esame istologico in corso.

Purtroppo all'ospedale mi hanno liquidato in fretta, un'infermiera mi ha dato la busta in mano chiusa nel corridoio dicendomi solo di fare una dieta di liquidi per 2 giorni e basta!
Io chiedo a voi gentilissimi con un referto del genere mi devo preoccupare?
Non avendo io i classici polipi a pendolo ma formazioni polipoidi piatte e rilevate, sono molto pericolose?
Ed esattamente cosa sono queste formazioni? Sul web trovo info contrastanti.
Grazie

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, solo con una descrizione macroscopica, non è possibile esprimere un giudizio sicuro, motivo per cui queste lesioni sono sempre indirizzate in anatomia patologica.
Da ciò che le è stato detto ritengo che si ipotizzino, sempre macroscopicamente, delle forme non ancora tumorali, ma che meritino un follow up più stretto per l'iter evolutivo delle stesse.
Saluti
Dr. sergio sforza
http://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente 547XXX

Buonasera,
Chiedo a voi lumi egregi Dottori.

Stamattina mi è arrivato l'esame istologico della Mucosectomia precedentemente fatta e il referto dice:

Polipectomie endoscopiche multiple
Esame richiesto il 28/05/19 (giorno dell'intervento)

1.Cieco
2.Traverso

Notizie cliniche:
Diarrea ricorrente, recentemente ematica in un'occasione.
Referto endoscopico:al cieco si reseca formazione non polipoide piatta di 15-20mm (foglio1). A livello del traverso si reseca formazione non polipoide rilevata di 10mm (foglio2).
Inclusioni:
1-Ax1,Bx2,2-Ax1;
Tecniche speciali adottate:
1 H&E- Routine ematossilina eosina
2 H&E- Routine ematossilina eosina

Diagnosi:
1) Frammenti di polipo serrato sessile
2) Polipo iperplastico
Refertato il 31/05/2019

Io chiedo a voi gentilissimi Dottori risposta a questa diagnosi, se mi devo preoccupare e mantenermi monitorato e soprattutto la differenza tra i due polipi.
Grazie in anticipo.

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Il 2 è un polipo senza alcuna evoluzione, il 1 invece rimosso ha evitato una probabile evoluzione neoplastica.
Il monitoraggio sarà quello eventualmente consigliato dall’endoscopista gastroenterologo.
Saluti
Dr. sergio sforza
http://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#4] dopo  
Utente 547XXX

Buongiorno Dott. Sforza,
Grazie per la celere risposta.

Quello che non mi è chiaro è anche il fatto che nella diagnosi dell'istologico si parli di "frammenti di polipo serrato sessile", ma frammenti vuol dire che la resezione era stata fatta in tanti piccoli pezzetti di tessuto o viene indicato che vi erano frammenti nel tessuto resecato?
Tenendo conto che la formazione non polipoide era piatta e di 2cm potrebbero essere rimasti frammenti di questa formazione?
È vero che forse dovrei allegare le foto per farle capire meglio, ma posso dirle che nella foto normale la formazione è quasi invisibile a me che sono un profano ma nella foto successiva dopo l'iniezione di indaco è perfettamente visibile quindi immagino che il chirurgo abbia resecato bene il tessuto tenendo anche conto della necessità di mettere 3 clip metalliche per suturare il tutto!
Grazie

[#5]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Si, ritengo che la formazione sia stata tolta completamente a piccoli pezzi.
Quindi credo che il trattamento sia stato completo,
però il monitoraggio andrà rispettato.
Saluti
Dr. sergio sforza
http://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#6] dopo  
Utente 547XXX

Grazie Dott. Sforza per la sua velocità e professionalità nel rispondere alle mie domande, posso dirle che non mi sento molto tranquillo da tutto questo anche perché recentemente ho perso un cugino a causa di una neoplasia al colon retto.
Spero solo che il chirurgo abbia operato bene e rimosso completamente questo tessuto.
Ma so che in questo anno che passerà fino al prossimo follow up non sarò sereno.

[#7]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Da ciò che ha postato, può tranquillizzarsi, sapendo che per lei che ha una familiarità, la prevenzione è doppiamente importante.
Saluti e auguri
Dr. sergio sforza
http://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#8] dopo  
Utente 547XXX

Buongiorno, ho portato l'istologico al mio medico di base e lui mi ha confermato che questo esame istologico è molto riduttivo e poco chiaro.
Mi ha detto per quanto riguarda il polipo serrato sessile di 20mm che la definizione: "Frammenti di polipo serrato sessile" dice poco, non dice le caratteristiche del tessuto prelevato e il grado, non dice se è stato asportato tutto in frammenti o può essere rimasto qualcosa essendo piatto e di 20mm e quindi l'ansa diatermica potrebbe non averlo reciso completamente.
È vero che l'istologico pare negativo e quindi il polipo serrato sessile in questione dovrebbe essere stato preso in tempo e benigno, ma secondo lui in un caso come il mio trattandosi di un polipo adenomatoso e tra quelli a rischio e avendo famigliarità in casa e un cugino morto per neoplasia al retto il mio follow up sempre secondo lui, dovrebbe essere il primo a 6 mesi e poi dopo a un anno!
Ora non mi sento più tranquillo, ho dimenticato di dire che anche mia madre anni fa fu operata all'intestino rimuovendone una parte a causa di un polipo come questo!
Non so se scrivere al laboratorio anatomo-patologo per avere maggiori chiarimenti su questo.

Resto comunque in attesa di risposte/opinioni da voi gentili Dottori.
Grazie

[#9]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
L’anatomopatologo, collabora e lavora con l’endoscopista, quindi ritengo che queste notizie le abbia acquisite. Comunque può chiedere per tranquillità.
Le indicazioni date dall’endoscopista sono date perché sa cosa ha fatto.
In ogni caso un controllo più intensivo non le porta alcuna controindicazione, quindi se la tiene più serena può farlo.
Saluti
Dr. sergio sforza
http://www.medicitalia.it/sergiosforza