Utente 163XXX
buongiorno ho un grosso problema. Ogni volta che vengo sottoposto ad intervento chirurgico (in anestesia totale o locale) la vescica si blocca e mi devono mettere il catetere.Un mese fa ho fatto un intervento alla spalla e alle sera mi hanno messo il catetere e tolto il giorno seguente ma non riuscivo ancora a urinare, così me lo hanno rimesso per la seconda volta e quando l'hanno tolto finalmente ho urinato. A casa ho urinato tranquillamente anche se con bruciori e ogni tanto facevo fatica. Vado al pronto soccorso per questi bruciori e mi prescrivono un antibiotico (levoxacil 500) e mi dicono che la prostata è regolare.A casa urino benissimo e sto bene ma dopo 4 giorni (mercoledì scorso) torno al propnto soccorso perchè non riesco più a urinare. L'urologo mi posiziona un catetere (foley 16) per una settimana, mi prolunga l'antibiotico e mi prescrive anche omnic . Anche qui la prostata è regolare. Ho 51 anni, ho sempre urinato bene, mai problemi di prostata, psa buono. Ora ho l'incubo di dopodomani quando mi toglieranno il catetere. Urinerò ancora normalmente o mi bloccherò ancora??? Perchè è successa una cosa del genere? Può essere stato il caterere post intervento (anche se a distanza di 1 mese) o forse il fatto che mi sono fatto prendere dal panico e ho bloccato la vescica?? già di mio a volte faccio fatica a urinare nei luoghi pubblici o se sento dei rumori. Grazie

[#1]  
Caro signore,
se non ha problemi ostruttivi non vedo perchè non debba urinare. Una certa inerzia nel riprendere dopo l' anestesia è antipatico, ma frequente. Piuttosto quando tutto è tranquillo faccia uroflussometria che poi siamo tranquilli del tutto sulla eventuale prostata.

[#2] dopo  
Utente 163XXX

grazie dottore non immagina quanto mi ha tranquillizzato dopo essere stato trattato male al pronto soccorso. L'urinocultura l'ho prenotata per il 7 luglio e rifarò anche il psa. Mi sono dimenticato di chiedere espressamente se l'ansia e quindi la testa possono arrivare a bloccare completamente la minzione. inoltre mi sono dimenticato di dire che il giorno del "blocco" ho assunto (per la prima volta in vita mia) 20 gocce di tramadolo (che tra gli effetti indesiderati prevede anche ritenzione urinaria) e forse potrebbe essere stato questo farmaco a bloccarmi???Grazie ancora

[#3]  
quel farmaco non fa nulla. Piuttosto tenga intestino vuoto da feci, la ritenzione fecale potrebbe anche scatenare il blocco urinario.

[#4] dopo  
Utente 163XXX

grazie dottore, effettivamente sono stitico dalla nascita. Comunque ho tolto il catetere mercoledì e per ora va tutto bene anche se devo urinare seduto perchè in piedi non ci riesco più (probabilmente mi faccio prendere dall'ansia). Settimana prossima farò l'uriflussimetria e speriamo in bene. Grazie ancora per i suoi consigli.

[#5]  
appunto, purghi intestino.

[#6] dopo  
Utente 163XXX

E' da un anno che ogni mattina prendo una bustina di selg 250 e tutto bene. Da qualche giorno quando vado in bagno mi sembra di essere diventato una "capretta". adesso ho aumentato le dosi. Tra l'altro proprio questa notte ho avuto un po' di ansia perchè per due volte ho fatto fatica ad urinare poi tutto è andato a posto. Il morale è a terra. Secondo Lei lo stress e il fortissimo dolore alla spalla a seguito del mio intervento (alla spalla) può incidere un pochino?
Grazie ancora per la Sua disponibilità e i preziosi consigli.

[#7]  
Sulla defecazione meglio sentire gli specialisti dell' area coloproctologica.

[#8] dopo  
Utente 163XXX

Grazie seguirò il consiglio. Buona giornata

[#9]  
glielo ho girato io da qua, scusi ma mi è saltata la connessione per una mezzoretta e pèrima non sono riuscito

[#10] dopo  
Utente 163XXX

grazie, sempre gentilissimo. buona giornata.

[#11] dopo  
Utente 163XXX

buongiorno dottore,
ho provato a fare l'uroflussimetria ma non ci sono riuscito (per ben 2 volte...). comunque ho eseguito alcuni esami: psa ottimo, urinocultura negativa ed ecografia per lo studio del ristagno tutto ok, anche se dall'ecografia sembra che il 3° lobo della prostata sia un po' aumentato di volume.l'urologo dice che ciò protrebbe essere stato il motivo della mia precedente ritenzione urinaria e del fatto che prima di urinare ci impiego un po'. Per il momento urino normalmente anche se di notte mi alzo 3/4 volte per urinare (forse perchè bevo 3/4 litri di acqua al giorno??)Ho provato a casa a fare delle prove con il timer e un dosatore di liquidi e in media ci impiego 40 secondi per 300 cc di urina.Ora ho le idee molto confuse infatti l'urologo dice che se dovessi avere ancora disturbi valuterebbe l'ipotesi dell'intervento.Intanto continuo a prendere omnic e rimango con il terrore di ribloccarmi e ciò mi condiziona molto la vita (ho paura di andare persino in ferie).Grazie

[#12]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Per quanto di competenza proctologica il consiglio e' quello di agire soprattutto sulla dieta, aumentando il consumo di fibre (verdure cotte, pane integrale) e di acqua. Ho paura che a distanza di un anno l'effetto del Selg sia parecchio diminuito, se non assente...
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#13] dopo  
Utente 163XXX

bevo 3/4 litri di acqua al giorno e tantissime verdure. Comunque ora con 2 bustine di selg sono tornato a essere regolare. Grazie molte

[#14]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Certo. Il problema e' che con il passare del tempo l'effetto lassativo del farmaco in questione diminuisce sempre di piu': si va incontro ad una sorta di assuefazione per cui si e' costretti ad aumentare la dose.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#15] dopo  
Utente 163XXX

Ho immaginato che nel lungo periodo il selg dia assuefazione, il problema è che nonostante una dieta perfetta e molti liquidi, senza un aiuto (di medicinali) non vado in bagno e la situazione è così da 50 anni. Grazie

[#16]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Lo immagino. Purtroppo non ha scelta.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#17] dopo  
Utente 163XXX

grazie dottore per la sua disponibilità.

[#18]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Di nulla.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com