Utente 177XXX
Salve a tutti, mi chiamo Riccardo, ho quasi 22 anni e scrivo dalla provincia di Imperia. Volevo richiedere un consulto riguardo ad una fistola perianale sottosfinterica che mi è stata operata per escissione 2 giorni fa.

- Innanzitutto sapreste dirmi quali sono i tempi di guarigione? Mi è stato detto che bastavano 2-3 giorni di riposo a casa (non necessariamente da stare a letto) ed una settimana per la guarigione completa (nel senso il tempo per poter tornare alla vita normale di tutti i giorni: correre, fare sport, andare in palestra), ma dopo 2 giorni interi dall'operazione, anche sotto effetto di antidolorifici, avverto comunque dolore (piuttosto sopportabile) specie se mi muovo ed in maniera particolare durante e dopo la deiezione anche in presenza di feci abbastanza morbide (e quindi di lieve sforzo dello sfintere).
La terapia domiciliare che m'è stata prescritta (un antibiotico, un gastroprotettivo, un analgesico a rilascio prolungato, uno sciroppo ad azione lassativa e toilette locale con amuchina al 2 per mille) infatti è prevista per massimo 3 giorni. E' possibile che abbia bisogno di questi medicinali per così poco tempo?
- Mi è stato detto di mangiare quello che mangio di solito, ma secondo voi sarebbe più indicata invece una dieta particolare? Cibi consigliati, cibi proibiti?
- La ferita continua a spurgare anche perchè è ancora aperta, per cui applico alla parte sempre dei tamponi di garza.. secondo voi sarebbe meglio farla respirare per favorire la cicatrizzazione? C'è una "posizione" che sarebbe meglio mantenere (seduti, di lato, proni)...
- Guardando foto della ferita (non so se si possa fare ma sono anche disponibile a fornirle) ho notato delle chiazze bianche all'interno e ho il terrore che possa trattarsi di infezione... è possibile che lo sia?
- Qual è il grado di recidività di questa patologia?
- Forse è una domanda stupida: in che maniera influisce il fumo sulla guarigione?
- La ricrescita dei peli dopo la tricotomia può influire negativamente? Deve essere controllata? Creerà prurito? (Sono molto peloso in quella regione)

Ringraziando anticipatamente, voglio far notare che non richiedo queste informazioni per sfiducia nei confronti del mio dottore ma per sentire opinioni diverse. Mi scuso per la quantità delle domande ma sono abbastanza preoccupato per il decorso di questa malattia.
Ogni altra informazione a riguardo sarà ovviamente ben accetta.
Cordiali saluti :)

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Buona parte delle domande che pone richiedono una vista per rispondere seriamente.
In linea di massima , in media la ferita guarisce in un mesetto, la dieta puo' essere libera ed il controllo proctologico a distazna è consigliabile.L' eventuale recidiva è possibile ma mediamente non frequente. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 177XXX

Grazie per la risposta :)
Ma quindi secondo lei prima di un mese è sconsigliabile tornare a fare sport (io faccio sci e palestra) oppure ci si può dedicare seppure con prudenza? Prima che la ferita guarisca continuerò ad avvertire dolore? Come mi devo comportare per favorirne la guarigione?

[#3]  
Dr. Lucio Pennetti

32% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
La detersione è fondamentale e deve essere frequente anche indipendentemente dalle evacuazioni.A volte la patina bianca sulla ferita è determinata dall'amuchina.Provi a sostituirla con detergenti anali che esistono in commercio e la sera sulla garza che mette a protezione applichi una piccola quantità di crema grassa o no ma con capacità cicatrizzanti.
Dr. Lucio Pennetti
Specialista chirurgia generale
Specialista chirurgia vascolare
Chirurgia videolaparoscopica

[#4] dopo  
Utente 177XXX

Grazie dottor Pennetti
Effettuo la detersione della parte 3 volte al giorno anche se non ho appena evacuato, è buona come frequenza?
Mi potrebbe consigliare più speficicamente alcuni detergenti anali e creme cicatrizzanti che dovrei acquistare?

[#5]  
Dr. Lucio Pennetti

32% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Il suo medico curante conoscerà sicuramente i prodotti a cui mi riferisco e quindi potrà presriverli.Purtroppo le regole del nostro sito ci impediscono prescrizioni con il nome commerciale dei farmaci.
Mi scusi e saluti
Dr. Lucio Pennetti
Specialista chirurgia generale
Specialista chirurgia vascolare
Chirurgia videolaparoscopica

[#6] dopo  
Utente 177XXX

Capisco benissimo, infatti mi era venuto il dubbio che non poteste far riferimento a farmaci specifici
Grazie mille ad entrambi i dottori per i consulti. :)