Utente
Gentili medici,
sono una ragazza di 29 anni, con lunga storia di emorrodi (una in particolare, che fuoriesce sempre con la defecazione e rientra solo se spinta col dito). Nel corso degli anni ho avuto varie crisi dolorose, nessuna tuttavia di lunga durata o particolarmente problematica. Pochi giorni fa però, purtroppo, è iniziata una crisi fortissima. I gavaccioli erano due, e blu, di cui uno di dimensioni notevoli. Il chirurgo mi ha visitato a 4 giorni dall’inizio, mi ha dolorosamente reimmesso i gavaccioli al loro posto e oltre alla terapia con Proctosedyl pomata e Arvenum che stavo già facendo di testa mia (6 compresse al giorno) mi ha prescritto Seleparina per 10 giorni e Hamolind (al posto di Arvenum). Sto assumendo questa terapia da tre giorni (tranne Hamolind, che ho dovuto ordinare) e sento di stare migliorando. I gavaccioli fuoriescono quando vado in bagno ma riesco a reinserirli da sola, e stanno riducendosi di dimensione. Ho ancora fastidio/dolore ma in via di miglioramento.
Però alcune domande sono rimaste irrisolte, tipo: posso andare al mare e fare il bagno nelle mie attuali condizioni? Mangiare una pizza? Fare sport? A me piace molto correre e capisco che ora non è indicato. Ma una volta terminata questa crisi posso ricominciare?
Un'ultima questione che mi angoscia è: come posso tentare di prevenire una nuova crisi simile a questa? Tra poche settimane partirò in vacanza per l’Egitto. A parte le regole igieniche e alimentari, è consigliabile assumere integratori per vene o altre terapie in via preventiva? Se si, quali?

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Risolta la fase acuta come indicato, credo sia ragionevole considerare una soluzione chirurgica definitiva. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
Si infatti. Il chirurgo lo ha escluso nell'imminenza ma mi ha prospettato la necessità futura. Ha aggiunto che se mi facessi operare adesso, passata la crisi, forse non farei in tempo a recuperare prima del mio viaggio. Per questo Le chiedo se potesse cortesemente rispondere alle domande che erano nel messaggio iniziale, in modo da regolarmi durante questa fase di "passaggio".

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Condivido. Non è controindicato fare il bagno, la consistenza delle feci deve essere adeguata e alcuni sport sono controindicati (ciclismo, ecc).Per prevenire altre crisi è opportuno avere un alvo regolare e nessuna terapia specifica. Informazioni che suppongo le abbia dato il collega che l' ha visitata.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it