Utente 320XXX
Cercherò di essere conciso:

operato 2 mesi e mezzo fa di fistola anale intersfinterica e sottomucosa,con la messa a piatto.
Vorrei sapere quanto tempo ci vuole affinchè ci sia la completa guarigione?
Ho fatto tutte le visite col chirurgo che mi ha operato, il quale asserisce che l''operazione è riuscita e che sono guarito.

Allora mi chiedo perchè a intervalli regolari di circa 2 settimane, la cicatrice si infiamma, si riapre e attraverso un foro spurga prima liquido rosa e poi gocce di sangue?in quei momenti mi sale anche un po' di febbre.. 37.
Ho rifatto una eco anale3D e si evidenzia ancora una rimanenza ascessuale con tramite fistoloso.il medico che mi ha fatto l''esame, è stato molto disponibile e preciso mi ha prescritto 3 pomate da applicare2 volte al dì,(pentacol 500, antrolin, metronidazolo same gel) nel tentativo di far assorbire completamente l''infiammazione.Se ciò non dovesse accadere, nuovo intervento.

Ora sono letteralmente disperato, perchè l''intervento è stato dolorosissimo.
Nel caso non si risolve, si può tentare un intervento meno invasivo e risolutivo come la vaaft o filac? O adesso è troppo tardi e non si può più adoperare questa tecnica?

Potrebbe anche riassorbirsi l''infiammazione?

Può succedere che la fistola ci metta più tempo a guarire e che la guarigione duri anche 3 mesi dopo una fistulotomia con messa a piatto?
O ormai sono candidato a rioperarmi e devo rassegnarmi?

E come ultima domanda l'eco transanale 3D permette di identificare correttamente la fistola ed eventuali altri tramiti fistolosi?
Grazie

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Sembrerebbe trattarsi di una fisola residua o recidiva e quindi richiedere una nuova terapia.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 320XXX

allora posso anche piantarla di fare quella cura prescritta con le pomate? tra l'altro il metronidazolo mi fa molto dolore dentro.

Si può fare un intervento meno invasivo del primo, ad esempio con la vaaft?

Il dolore è accentuato nella zona laterale del canale anale, quando metto la crema, sento come una zona dolente in quel punto, circa a 3cm all'interno. Questo punto era già dolente prima dell'intervento.
Mi chiedo è mai possibile che anche l'ecografia 3 D non abbia evidenziato l'origine della fistola? E abbia fatto eseguire un intervento errato?


E' mai possibile che il dottore non abbia fatto i dovuti controlli al fine di intercettare tutti i tramiti fistolosi?

E' assurdo!!!
Scusi lo sfogo, ma trovo sia semplicemnte assurdo!

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Non saprei. Va visitato.Le fistole sono patologie complesse a volte.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it