Utente
Salve buonasera vorrei un consulto..
Siccome circa da un annetto sto soffrendo di una forma di colite vorrei elencarvi questi sintomi e vedere se sono sintomi tipici della colite o di qlks altro..!
Allora oltre ad una stitichezza quasi sempre presente mi è stata riscontrata un inizio di ragade che a volte mi portava sulle feci un po di sangue..
Ma la cosa che più mi fa paura, dato che sono ossessionato dalla paura di avere qlk malattia mortale è qst: Nell'estate scorsa per scendere un paio di chili ho cominciato a mangiare molta insalata no tutti i giorni ma parecchio... Allora leggevo un po in giro che troppa insalata oppure un cambio di alimentazione poteva portare qlk brutta cosa...
Qlkn potrebbe darmi qlk risposta.?? Grazie e buonasera

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Lei ci ha posto una domanda precisa: voleva sapere se quelli che ci avrebbe descritto sono i sintomi di una "colite". Bene. Solo che poi lei non ci dice quali sarebbero questi sintomi! A parte la stitichezza che è poco indicativa e una ragade anale che non è un sintomo ma una malattia ben definita e che non ha nulla a che fare con la "colite". E infine vorrei dirle che continuo a scrivere "colite" tra le virgolette perché ritengo che lei utilizzi questo termine volendo indicare in realtà una sindrome del colon irritabile, perché la colite vera, quella senza le virgolette, è una grave infiammazione del colon che mi pare abbia ben poco a che fare con il suo caso.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente
Allora inizio col dire che mi è stato detto sempre di colite e io di colite ho parlato...
Cmq i sintomi che ho sono altalenanti e vanno da i fastidio che parte dal addome e si estende quasi fino alla zona ombelicale!! Adesso siccome mi ritengo un tipo molto ansioso ed ho paura,volevo sapere siccome un annetto fa x perdere qualche chilo ha cominciato a mangiare tanta insalata tanta anguria,questo potrebb aver fatto male?? Le spiego lessi tempo fa che un cambiamento drastico dell'alimentazione avrebbe potuto parotite a qlk brutta malattia..!
Ecco più o meno la mia domanda,mi scuso per i termini elementari!!
Se mi può essere d'aiuto mi farebbe piacere.
Grazie buona giornata

[#3]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Quello che ha letto sul cambio di alimentazione e sulle possibilità che questo porti a malattie è in linea di principio da escludersi.
Per il resto le confermo che i sintomi da lei qui riportati sono senz'altro tipici per una Sindrome del Colon Irritabile. Il termine "colite" viene a volte erroneamente utilizzato, nel parlare comune, come sinonimo di questa sindrome, ma è sostanzialmente sbagliato in quanto, come le dicevo, nella realtà indica una grave infiammazione del colon, patologia che non mi pare abbia nulla a che fare con il suo caso. Almeno stando a ciò che lei ci ha scritto.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#4] dopo  
Utente
Grazie per la risposta dottore. In questi giorni sto avendo dei fastidi molto grossi prp nella zona del colon. Le dico la verità non mi era mai successo sto prendendo un sacco di medicina ma no mi passa e la mia paura aumenta sempre di piu!
Leggevo che qst dolori potrebbero venire dallo stress ma la mia paura è sempre quella di avere qlks al colon oppure allo stomaco. Cosa devo fare? Le feci dono di colore buono e non c'è traccia di sangue,dono in panico non so più che pensare........

[#5]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Lo stress è fortemente legato all'insorgenza dei sintomi che compongono la Sindrome del Colon Irritabile, quindi ciò che ha letto questa volta è vero. Invece la paura di avere un tumore è senz'altro una cosa da superare, così come bisogna superare la paura di attraversare la strada o di incorrere un un infarto: i pericoli che ci circondano sono tanti, la possibilità di ammalarsi o di finire sotto una macchina esiste per tutti, ma non possiamo lasciarci troppo condizionare da queste paure, altrimenti non riusciamo a vivere la nostra normale vita!
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com