Utente
Egregi Dottori,
Circaun mese e mezzo fa sono stato ricoverato in per circa tre settimane per una diverticolite con ascesso al sigma. L'operazione che si preannunciava d'urgenza èevidente stata annullata e sostuita con una cura antibiotica. Purtroppo, a distanza di appena una settimana colto da malore si è reso necessario l'intervento di resezione del sigma retto conseguente alla diverticolite perforata che, tra l'altro, ha creato una fistola alla vescica.
Ora venendo alla domanda, vi chiedo:
- È corretta una cura farmacologica post dimissioni di :
1 fiala di Rocefin 1g i.m. x 5 gg.
Seleparina 0, 4 Ui x 10 giorni
ESOMEPRAZOLO 20 MG
E poi basterebbe, a vostro parere, non ritenere opportuna una cura farmacologica per la fistola?
Infine, mentre mi era sta consigliata in i un primo momento una profilassi vital natural durante a base di Rifaximina 200 mg 2 v. Giorno per 5 soli giorni, dopo le dimissioni dall'intervento hanno ritenuto sospenderetale cura?
Infine, riguardo alla dieta alimentare mi hanno consigliato di mangiar di tutto con pasti leggeri 5 volte al giorno ed evitare frutta verdura e legumi x 25 /30 giorni
poi successivamente libero di mangiar di tutto tranne alcune verdure e friutti.
È mai possibile?
Grazie di cuore ma sono esausto e confuso da questa due esperienze ospedaliere con consulti opposti e poco chiari.
Aiutami ve ne prego.
Vostro Benedetto

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile Signore,
non è nè legale nè corretto opinare su cure e terapia mediche
senza una conoscenza diretta del caso clinico.

Posso dirle che non esiste una terapia medica delle complicanze fistolose di una diverticolite ascessualizzata.

E' seguito da uno specialista di fiducia?
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Ha ragione dottore e me ne scuso di cuore.
In realtà la mia preoccupazione è doppia:
La fistola può guarire con una semplice cura antibiotica;
Davvero basta evitare frutta verdure e legumi per assicurare una dieta sicura nel mio caso
Grazie

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Purtroppo nè la dieta, nè la terapia
possono definitivamente scongiurare
le possibili complicanze della diverticolosi,
bensì possono ridurre il margine di rischio.

Ripeto che la fistola va corretta chirurgicamente.

Trattandosi di patologia cronica le consiglio di farsi regolarmente seguire presso un ambulatorio gastroenterologico.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it