Utente
Grazie mille in anticipo a chi mi vorrà dare un consiglio...
Ho già postato per il mio problema attuale che ho da circa 4 mesi e che vado a riassumere.
Da metà aprile ho un fastidio alla parte dx alta dell'addome, come se avessi qualcosa sotto le costole, ho effettuato eco addome, una a distanza di 4 mesi la scorsa settimana, dove risulta tutto posto.
Il fastidio nel tempo è rimasto, passando dai sintomi precedenti a fastidio di tipo "infiammatorio", non continuo, tipo una leggera "uggia" e si sono presentati anche aerofagia e meteorismo, a volte sento come muoversi qualcosa nella pancia a volte come se mi "martellasse" qualcosa.
Il mio medico mi ha vistato + volte palpando l'addome dove non ha riscontrato alcun problema, lui mi dice che è colon irritabile e in Giugno mi aveva dato una cura x 20 gg. di Debridat, la quale mi aveva dato effettivamente "sollievo". Dopo qualche tempo i sintomi si sono ripresentati e soprattutto avverto fastidio stando seduto in ufficio, come se avessi un peso e il fastidio non è sempre localizzato nel solito punto ma spesso ho "noia" anche + in basso o + lateralmente ed alla schiena.
Premetto che da 3 giorni il mio medico mi ha ri-prescritto il Debridat per 30 gg.
L'alvo è regolare, non ho mai sofferto di stipsi, vado in bagno 1 o 2 volte al dì, anche se nelle due ultime settimane, ho avuto due episodi di feci liquide(uno ieri sera, quindi a cura di Debridat già iniziata), cioè sono andato due volte in bagno senza dolori addominali e ho fatto feci piuttosto liquide (1 sola scarica) ma alla succesiva defecazione avevo feci normali anche se ho notato che spesso durante la defecazione ho feci dapprima dure che poi diventano piuttosto "morbide", a volte trovo tracce di verdure (piselli carote) non digeriti.
Secondo voi cosa dovrei fare?
Dovrei approfondire con esami + invasivi?
Il mio medico mi dice che potrebbe esserci una componente nervosa e dice che non ho assolutamente niente di cui preoccuparmi, io non so più cosa fare, mangio regolarmente senza grassi nè fritti, mangio verdure quasi esclusivamente cotte, anche se a questo punto penso che potrebbero darmi fastidio anche quelle, e cerco di avere una dieta ricca di fibre.
Pratico ciclismo a livello amatoriale e non ho nessun problema durante l'attività, sono dimagrito circa 10 kg. da gennaio grazie alla attività fisica e ad una dieta + equilibrata anche se credo che questo mi abbia portato a questo. Attualmente il mio peso è stabile sui 90 kg. da un paio di mesi ed in Luglio sono stato ad allenarmi in altura dove addirittura non avevo + nessun fastidio anzi stavo veramente molto bene.
Vi prego scusatemi per la mia lungaggine e Vi ringrazio di nuovo per l'attenzione che mi presterete.

[#1]  
Dr. Giovanni Salamina

32% attività
8% attualità
12% socialità
CHIAVENNA (SO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Concordo con la diagnosi del Medico Curante. Ad ogni modo potrebbe trattarsi anche di colica renale ds. Le consiglio di eseguire un esame delle urine ed eventualmente una radiografia dell'addome per ombre renali.Beva molta acqua lontano dai pasti principali. Eventualmente per assoluta sicurezza potrebbe eseguire una colonscopia.
Auguri
Dr. Giovanni Salamina

[#2] dopo  
Utente
Gent.mo Dr. Salamina,
la cura con debridat mi sta facendo star meglio, anche se alcuni giorni ho meteorismo e flautolenza.
Giovedì scorso e oggi però ho avuto un episodio di diarrea, sono andato in bagno con stimolo normale ed ho avuto feci formate frammiste a feci liquide, non ho aumentato la frequenza di evacuazioni(sempre 1 o 2 al dì) ma ho una consistenza delle feci molto alterata, considerato che ho quasi finito la cura di 30 giorni mi consiglia di continuare oppure di interrompere. Il mio medico mi dice di continuare.
La prego mi dia un consiglio. Grazie.

[#3]  
Dr. Giovanni Salamina

32% attività
8% attualità
12% socialità
CHIAVENNA (SO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,
il Debridat è un farmaco che agisce sui sintomi per cui può continuare ad assumerlo se ha giovamento. E' ovviamente pur sempre un farmaco
Cordiali saluti
Dr. Giovanni Salamina

[#4] dopo  
Utente
Gent.mo Dr.Salamina,
volevo comunicarle l'evoluzione del mio problema.
questa è la mia situazione:
1)quasi ogni giorno dopo pranzo e/o cena ho forte meteorismo e flautolenza con emissione ripetuta di aria maleodorante, questi sintomi arrivano dopo circa mezz'ora dal pasto e sento rumoreggiare tutto l'addome indistintamente a dx e sx.
2) una o due volte a settimana ho, a seguito di questi sintomi, una scarica di feci poco formate o liquide, soprattutto nel fine settimana quando sono a casa dall'ufficio, oppure la sera.
3)l'appetito è sempre ottimo anche se ho paura a mangiare qualsiasi cosa xchè penso che possa aggravarmi questi sintomi.
4) dormo normalmente e non ho alcun disturbo durante la notte, anche se al mattino talvolta sento l'intestino che "riparte" con il suo rumoreggiare.
5) continuo a svolgere attività fisica senza nessun tipo di particolare fastidio e il mio peso è ormai stabile da qulche mese.
6) giovedì scorso il mio medico mi ha fatto fare esami ematici per celiachia, tiroide, emocromo, ecc, nonchè esame urine e feci.
Il medico dice che non devo preoccuparmi, anche se il mio pensiero va proprio sul cancro al colon, visto che ormai sono 6 mesi che ho questi disturbi.
Il medico mi ha detto che al limite potrei farmi visitare da un gastroenterologo anche se propende sempre verso la sindrome del colon irritabile derivante dallo stress.
La prego mi dia un Suo preziosissimo consiglio.
Grazie mille.

[#5] dopo  
Utente
Chiedo scusa, dimenticavo un particolare:
non ho modificato il numero delle evacuazioni, cioè vado in bagno generalmente dopo pranzo o cena, raramente al mattino.
Quindi, lo stimolo di feci poco formate o liquide avviene sempre dopo avere avuto una defecazione "normale" e cioè le feci liquide non "sostituiscono" mai le feci "normali".
Ad esempio, ieri sono andato dopo pranzo in bagno ed ho fatto feci di consistenza normale, ma dopo è cominciato il "movimento" intestinale e sono tornato in bagno facendo feci semi liquide.
Spero di essere stato chiaro e ringrazio nuovamente per l'attenzione che mi vorrà prestare.
Saluti.

[#6]  
Dr. Giovanni Piazza

28% attività
0% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
mi permetto d'intervenire, desidero sapere qual'è la sua dieta e se ha mai eseguito una pancolonscopia.
Grazie
Dr.Giovanni Piazza
www.drgiovannipiazza.blogspot.com
Dr. Giovanni Piazza
Chirurgo Oncologo
www.Gruppopalermomedica.blogspot.com
www.drgiovannipiazza.blogspot.com

[#7] dopo  
Utente
Dr. Piazza, la mattina mangio in genere o yogurt con biscotti secchi o fette biscottate con marmellata, a pranzo carne ai ferri e verdure cotte (in genere patate, carote, zucchini, fagiolini, ecc.)+frutta matura senza buccia, a cena o pasta o pesce o pizza o ancora carne. Preciso che evito sughi e/o condimenti pesanti.
Non ho mai effettuato colonscopia e personalmente eviterei di farla, il mio medico dice che non c'è necessità.
Cosa dovrei fare? purtroppo penso che in questa mia situazione incida molto la mia psiche, sono sempre stato ansioso e questi sintomi sono cominciati dopo un periodo di forte stress, il problema è che non riesco a superarli. L'unica cosa che mi ha dato giovamento sono state le due settimane di vacanza che ho fatto in Luglio in montagna con la mia bici, tanto che il mio medico mi disse che per lui era solo una componente nervosa, ma con il susseguirsi di questi sintomi, mi ha fatto fare le analisi di cui sopra delle quali avrò i risultati giovedì prox.
Grazie mille.

[#8] dopo  
Utente
Egregi,
questi i risultati delle analisi:
GOT 17
GPT 24
GAMMA GT 33
SIDEREMIA 104
TSH 1,48
FT4 9,13
SANGUE OCCULTO NEGATIVO
ESAME URINE TUTTO OK
GLOBULI ROSSI 5,12
EMOGLOBINA 14,6
EMATOCRITO 42,7
MCV 83,4
MCH 28,5
MCHC 34,2
RDW 12,70
PIASTRINE 227
MPV 9,8

AC ANTI ENDOMISIO:
IGA NEGATIVO
IGG NEGATIVO

AGA TEST:
AC ANTI GLIADINA IGG 29,90******
AC ANTI GLIADINA IGA 2,10

AC ANTI TRANSGLUTAMINASI 3,90

Alla luce di questi risultati il mio medico mi dice che nonostante gli alti valori AC ANTI GLIADINA IGG, non dovrei essere celiaco, e mi ha prescritto una visita da un gastroenterologo e propende sempre verso il colon irritabile.
Attualmente ho finito la cura di debridat e mi è tornato il fastidio nella parte dx dell'addome.
L'alvo è come nei giorni scorsi, ovvero ho feci piuttosto dure, a volte forti episodi di meteorismo e ieri sera ho avuto un episodio di feci liquide dove ho notato la presenza di verdure indigerite che avevo assunto per cena.
Secondo voi è opportuno fare una gastroscopia fino all'intestino tenue, oppure no.
Vi prego di darmi un consiglio.

Grazie.