Utente
salve. sono un ragazzo di 24 anni.
da circa 4 mesi avverto delle fitte sopportabili nella parte bassa dell'addome che si manifestano in media una volta ogni 2 giorni con una durata massima di pochi minuti.
credo e "spero" possa trattarsi di emorroidi in quanto quest'ultime fuoriescono durante la defecazione per poi rientrare appena finisco di defecare. infatti qualche settimana fa sono stato dall'andrologo che mi ha diagnosticato un varicocelino di I° e mi ha detto appunto che la causa di quel fantomatico varcicocele può essere associato alle emorroidi.
la domanda è questa:
il dolore all'addome può essere causato dalle emorroidi?
grazie in anticipo.
cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Marco Catani

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
gentile signore di salerno,
se il dolore alla "parte bassa dell'addome" viene indicato al di sotto dell'omebelico ho i miei dubbi. se viceversa ritiene di indicare la regione perneale cioè vicino all'ano allora si il dolore potrebbe essere conseguenza del problema emorroidario. questo è uno dei motivi per il qaule affermo che il mezzo che stiamo utilizzando,computer internet, ha dei grossi limiti. è importante il "contatto" con il medico, per raccogliere la storia (anamnesi) e successivamente per visitarlo per poi suggerire esami di sangue mirati, esami diagnostici radiologici, ed in base ai risultati di questi assestare il tiro, se necessario altri esami ancora per arrivare alla tanto richiesta/temuta diagnosi.
gentile signore, le consiglio di recarsi dal suo medico curante il quale potrà optare se visitare e trattare lui il problema o inviarla dallo spcialista.
mi perdoni inoltre mi ha parlato di varicocele di 1° su quale lato ed è stato eseguito un ecocolordoppler dei vasi spermatici? mi fccia sapere.
in bocca al lupo
cordiali saluti
Marco Catani
http://www.marcocatani.it
Il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#2] dopo  
Utente
Prof. Catani La ringrazio per i consigli. appena possibile andrò dal mio medico curante.
per quanto riguarda il dolore quest'ultimo si presenta al di sotto dell'ombelico.. quasi nella zona inguinale, il varicocele è stato eseguito sul lato sinistro, mi perdoni se Le posto il risultato dell'ecodoppler:

TESTICOLI BILATERALMENTE IN SEDE NELLA NORMA PER MORFOLOGIA ED ECOSTRUTTURA. IL DIDIMO DI SINISTRA RISULTA DI DIMENSIONI PARI A 39,9 mm X 20,5 mm.
IL DIDIMO DI DESTRA MISURA 39 mm X 21,4 mm.
EPIDIDIMI NELLA NORMA.
LIEVE DILATAZIONE DELLE VENE DEL PLESSO PAMPINIFORME DI SINISTRA LA PIU' ECTASICA DELLE QUALI MISURA 2,8 mm DI DIAMETRO. VALIDI I POLSI ARTERIOSI BILATERALMENTE.
PRESENZA DI MODICO REFLUSSO RENOSPERMATICO SX CHE SI EVIDENZIA A RIPOSO SOLO DURANTE MANOVRA DI PONZAMENTO.
ASSENZA DI REFLUSSO CAVOSPERMATICO.
CONCLUSIONE: VARICOCELE DI I-II°

La ringrazio per la risposta
cordiali saluti

[#3]  
Dr. Marco Catani

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
questo esame è stato eseguito prima o dopo l'intervento?
cordiali saluti
Marco Catani
http://www.marcocatani.it
Il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#4] dopo  
Utente
buondì Prof. Catani, l'esame è stato eseguito circa un mese fa. comunque non sono stato sottoposto a nessun tipo di intervento.
cordiali saluti

[#5]  
Dr. Francesco Nardacchione

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
Gentile signore,
un dolore inginal non può essere correlato con patologia emorroidaria. In caso di dolore inguinale sinistro potrebbe essere messo in relazione con il varicocele da cui è affetto. Tuttavia è necessario esplorare clinicamente la zona per escludere eventuali presenze di ernie, ed effettuare una corretta diagnosi.

Cordiali saluti
Dr. F. Nardacchione
NB: qualunque sia il consulto la visita medica rimane imprescindibile

[#6] dopo  
Utente
grazie Dr. Nardacchione.
comunque il dolore non interessa la zona inguinale ma quella addominale.
un'ulteriore domanda: un mese fa sono stato sottoposto ad un'ecodoppler, quest'ultimo è in grado di individuare un'ernia? mi scusi se questo non è "il luogo adatto" per postare questa domanda
La ringrazio
cordiali saluti

[#7]  
Dr. Marco Catani

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
lo strumento è lo stesso ma la sonda e l'esame sono diversi. senza dubbio maggiori informazioni potrebbe riceverle postando in radiologia. una visita chirurgica comunque può anche sostituire l'esame in questione.
cordiali saluti
Marco Catani
http://www.marcocatani.it
Il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#8] dopo  
Utente
La ringrazio Prof. Catani
cordiali saluti

[#9]  
Dr. Marco Catani

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
di niente a presto
cordiali saluti
Marco Catani
http://www.marcocatani.it
Il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale