Dolore cronico da 3 anni ,bruciori e spasmi colici per intera giornata,tenesmo rettale e peso

Gentili dottori,per favore aiutatemi,non so piu cosa fare.Soffro da 3 anni,tutti i giorni e a tutte le ore,di un dolore cronico fisso addome sinistro e basso ventre,crampi continui e mi tira tutto internamente dall addome,nel fiaco e nel retto come sensazione di dover defecare,bruciori e stimoli continui .Mi alzo la mattina che gia distesa nel letto ,avverto tirarmi tutto dentro,continui movimenti nella pancia e premiti nel retto,stimoli continui mi premo e mi sforzo,ma sento solo tipo un pezzo di carne che scende dal retto verso l ano.Dopo colazione continuano stimoli e sento il bisogno di evacuare,riesco ad andare un po,ma dopo iniziano bruciori e spasmi colici,ameno altre 2 volte,poi non riesco proprio a stare in piedi,perche' mi preme continuamente ,mi pesa esageratamente sotto la pancia ,come se trasportassi un peso,mi sento come tanta aria all interno ,ma non riesco ad espellere,come se rimanesse tutto contratto e impedisse i movimenti.Mi piego e mi premosotto la pancia.,ma niente....noto la pancia muoversi in dentro e fuori da sola,crampi fortissimi.Non riesco a mangiare perche tutto mi pirta subito pesantezza all addome e spinte al retto,tanta aria che non esce,ho bisogno di stare sdraiata almeno tre ore sul fianco sinistro,ma con forti dolori e pressione interna.le mie giornate trascorrono in compagnia di questi dolori,non riesco piu a svolgere una vita normale.Ho avuto diversi ricoveri e fatto tutte le analisi del casa,4 colonscopie da cui non esce niente di rilevante,clisma opaco ,tac,radiografia addome,ecografie,defecografia e defecormn,da cui si evidenzia un prolasso rettale con rettocele,emorroidi che a detta dei medici non mi puo portare tutti questi sintomi,non sanno capire la causa di tutto e la terapia per aiutarmi.....ho girato vari medici ma il gastrenterologo diceva fosse una cosa ginecologica dovuto ad un utero grande che pressava sul retto,il ginecologo riiteneva fosse tutto a posto,mi mandava dal chirurgo che ha sospettato una sindrome da ostruita defecazione,su base funzionale ,mi ha operato togliendo 30 cm di intestino ,mi ha detto il problema era un volvolo intestinale,poi successivamente visto che i sintomi persistevano mi ha rioperata effettuando una pops ossia sollevamento di utero,con una protesi,ma nulla e' cambiato,adesso io sto male e nessuno trova una soluzione......non resisto piu in questa situazione e' invivibile.....vi prego cari dottori aiutatemi a trovare una soluzione o una terapia per lenire queste sofferenze.Grazie .
[#1]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 24,8k 615 346
Da quanto scrive sembra la situazione sia stata attentamente studiata e le terapie eseguite purtroppo non efficaci.
Non è possibile ovviamente a distanza darla una soluzione, tuttavia un'opzione, nell' impossibilità di risolvere la causa del problema evidentemente non identificata, potrebbe essere rivolgersi ad un centro per la terapia del dolore per la gestione ottimale del sintomo che certamente la disturba maggiormente. Prego.

Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo dott.Favara,la ringrazio per la sua gentilezza e disponibilita',ci sono gia stata ,ma la terapia non ha funzionato....ho preso pelvilen forte,navizan,xanax gocce 7 mattina e pomeriggio....ma questi spasmi e bruciori,tenesmo rettale e forte meteorismo lo avevano collegato ad un colon irritabile,in quanti i sintomi c'erano tutti,anche perche' riesco a sentirmi meglio quando riesco ad eliminarla.....inizialmente mi parlavano di colon spastico curato per un mese con mesalazina e cortisone,asacol clisterini,ma questa rigidita addominale e peso rettale non diminuiva,non so se la terapia forse non ha funzionato o bisognava cambiarla...invece dai risultati della biopsia della colon il referto diceva afte sul retto e lieve flogosi cronica al corion,quindi si e' ritenuto indagare sul retto........ricoverata successivamente all ospedale san giovanni rotondo,fatta la defecografia per prolasso rettale,esito del referto trovava caduta piano perineale,prolasso rettale e rettocele lieve,cistocele e enterocele che non hanno ritenuto operare ,per il chirurgo riteneva la causa legata al colon ma non ho piu avuto terapie perche dalle successive colon ripetute non si riscontravano problemi intestinali.Quindi non ho piu avuto terapie e mi ritrovo senza cure,non so piu dove andare e cosa fare,ci dovra essere una terapia per questa problematica,non posso vivere chiusa in casa e vivere per intere giornate con bruciori,dolori al retto e peso nella pancia che mi porta stimoli al retto e sforzi esagerati.Non posso non mangiare piu perche subito dopo sto male per ore,non e possibile questo calvario....non riesco a trovare una soluzione ,sono tre anni che non vivo piu e nessuno sa trovare la causa di tutto o una terapia adeguata per farmi convivere con il problema ma potendo svolgere una vita normale,ci sara un medicinale che puo aiutarmi per questi spasmi e contrazioni forti,potrebbe trattarsi di colon irritato non curato bene ......
[#3]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 24,8k 615 346
E' stata considerata ed esclusa vero un'endometriosi?
[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo dottore,non so come ringraziarla per la sua disponibilita',nessuno ha mai presa in considerazione l' endometriosi,anche se io ero orientata verso tale ipotesi.Dalle ecografie fatte non risulta,anche se spesso mi sono recata in pronto soccorso proprio durante ovulZione o ciclo,perche i dolori erano fortissimi,stavo piegata sulla pancia....quando succedeva pero riscontravano del liquido nel douglas e mi facevano la bhcg per valutare una gravidanza extra uterina,mai risultTa,poi mi mandavano a casa,senza indagare oltre.....infatti io ho i miei dubbi perche otto anni fa ho perso un figlio appena nato per rottura utero ,ho avuto un isteroraffia ricostruttiva e laparotomia con toilette cavo addominale ed ho rischiato la vita,i dottori infatti non si spiegano come sia riuscita a superare .I sintomi ci sono tutti,ma nessuno ha mai approfondito,dicendo che dalle ecografie e tutto a posto....cosa posso fare,ci sono esami per approfondire,a chi posso rivolgermi...non so piu' cosa fare e a chi rivolgermi,con chi posso parlare,sembra quasi che i dolori siano sottovalutati e tutti gli esami risultano sempre normali,ma questi dolori allora da dove vengono,non riesco piu a stare alzata dal forte peso e pressione sul basso ventre e retto con bruciori e sempre sensazione di aria bloccata in pancia.Ho girato ormai tanti ospedali e dottori,tra cui gastrenterologi,ginecologi,chirurghi,colonproctologi,ma mai nessuno ha indagato a fondo sull' endometriosi.Sono sfiduciata dottore,non so piu che fare,magari fossero tutti disponibili e umani come lei,la ringrazio infinitamente,e' davvero gentilissimo......spero solo di trovare un aiuto al piu' presto......Grazie mille.
[#5]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 24,8k 615 346
Si rivolga a un centro di riferimento per la diagnosi e cura della sua zona. Prego.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo dottore,ancora grazie,per la sua disponibilita'....vorrei chiederle,ma lei crede possa trattarsi di endometriosi intestinale,e se fosse cosi perche' dalle ecografie non risulta e mi dicono va tutto bene ,come si puo scoprire ...qui non conosco centri di riferimento per endometriosi....e poi senza una diagnosi di endometriosi ,visto che non esce ,come posso rivolgermi presso questi centri,o forse sono piu specializzati ad individuare l' endometriosi,fose con altre indagini.....la prego se e' a conoscenza di qualche centro o potesse indirizzarmi nel modo giusto,le sarei enormemente grata....anche se per fare cio mi devo spostare dalla mia zona,basta che riesca a trovare una soluzione.....Lei e' veramente una persona di buon cuore,magari avessimo trovato la strada giusta.....dopo tanti anni di sofferenza,forse uno spiraglio di luce.....grazie dottore,la prego mi aiuti....non ne posso piu '
[#7]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 24,8k 615 346
Questo purtroppo non posso dirlo a distanza. Il centro serve proprio a porre o a escludere l' eventuale diagnosi. Non saprei dirle nella sua zona a chi rivolgersi ma sicuramente il suo medico di base potrà darle un ' indicazione.
[#8]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore ,cerchero' di informarmi presso qualche centro per endometriosi,sperando che qualcuno mi aiuti,visto che e' poco conosciuta e sottovalutata come situazione,viste le ecografie......anche oggi ancora una volta ,dopo aver consultato il ginecologo,ha sottovalutato il tutto dicendo di rivolgermi ad un colonproctologo o gastrenterologo per risolvere il problema....altrimenti dalle ecografie gia si vedrebbe qualcosa.....ma su internet ho letto di storie di persone che sono arrivati alla diagnosi dopo anni di sofferenze e mai nessun ginecologo o ecografia evidenziava il problema....,spesso confuso e curato come colon irritabile...ma mi chiedo come puo' essere che nel 2015 ,si conosca cosi poco questa problematica o come puo essere cosi sottovalutata......La ringrazio ancora ....buona giornata e buon lavoro...gentilissimo

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio