Utente
Buon giorno,
non so se pongo la domanda nella sezione corretta.
Sono una ragazza di 23 anni e a volte soffro di malattia emorroidaria, di grado 2/3. Ad eccezione di un episodio accadutomi l'anno scorso, non provo dolore, ma solo fastidio piu o meno intenso e prolungato e la situazione si risolve spontaneamente.
Vi volevo chiedere se fosse il caso di intervenire con una procedura ambulatoriale, come ad esempi ouna legatura (per evitare che la situazione degeneri) o se non è necessario (considerata l'assenza di dolore e gli eventuali rischi legati alle procedure di intervento e recidive anche post intervento).

Vi ringrazio.

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, la patologia emorroidaria fino a quando è curabile con il trattamento farmacologico, non vi è un'indicazione chirurgica, in quanto qualsiasi trattamento più invasivo, anch'esso ambulatoriale, può essere foriero di complicanze. La situazione in ogni caso con il tempo può non essere più migliorabile con la terapia conservativa ed allora in quel caso si considererà l'evenienza più invasiva.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta. In genere il trattamento farmacologico porta esclusivamente alla scomparsa o l'attenuarsi dei sintomi o la risoluzione del problema completamente?

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Il trattamento farmacologico porta al miglioramento dei sintomi.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio e Le porgo i miei più cordiali saluti.

[#5]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Di nulla e auguri
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza