Utente
Buongiorno,
Vi scrivo perché vorrei capire quali possano essere gli aspetti negativi di un operazione di prolasso pessia (con THD):
0) quali sono le percentuali di perfetto successo?
1) tempi medi di recupero nel caso tutto vada bene.
2) cosa può andare storto?
3) può capitare che i fastidi ricorrenti che si avvertono prima non spariscono?
4) premesso che tutto va bene, le cicatrici (seppur piccole) possono dare problemi.
5) ci sono dei fastidi che generalmente permangono anche dopo l'operazione?
6) qual'è un buon centro che ha una grossa esperienza dove posso andare per un consulto a Milano/Lombardia , da quello che ho capito la capacità del chirurgo fa la differenza .

Grazie in anticipo


[#1]  
Dr. Giuseppe Corbucci Vitolo

24% attività
8% attualità
12% socialità
()

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2014
Buongiorno
Lei fa molte domande e la cui risposta la dovrebbe dare chi l'ha visitato.
Indipendentemente dalla patologia che una persona può avere, il rapporto con un Medico (soprattutto con un Chirurgo) deve essere di tipo fiduciario per cui si deve affidare al Professionista che tratterà la sua patologia ed efettuare la metodica che più riterrà idonea.
Dr. Giuseppe Corbucci Vitolo

[#2]  
Dr. Giuseppe Corbucci Vitolo

24% attività
8% attualità
12% socialità
()

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2014
Per avere maggiore fiducia basta chiedere la casistica del Professionista.
Per la metodica da effettuare è sempre il Medico e non il Paziente che decide la metodica da effettuare.
Ci sono grosse variabili personali "soggettive": personalmente ho trattato persone che dopo una settimana erano già guarite ed altre che hanno avuto tempi molto più lunghi.
Lei chiede informazioni su un intervento supponendo che abbia un prolasso ma questo può essere di vari gradi e bisogna sapere altre caratteristiche che si rilevano durante la visita proctologica
Dove Lei abita ci sono dei validissimi Colleghi Chirurghi che effettuano interventi proctologici con provata capacità.
La saluto
Dr. Giuseppe Corbucci Vitolo