Utente
Salve,
Sono un ragazzo di 30 anni, a seguito di continui riscontri di sangue alle feci mi sono sottoposto a Colonscopia in data 9 Novembre 2015.

Vi riporto l'esito:
"Si risale con lo strumento per via anale fino all'ileo terminale macroscopicamente regolare.
Toilette intestinale adeguata.
Polipo peduncolato di 2 CM del sigma prossimale, si esegue Chrome-Saline-Polypectomy; revisione dell'emostasi con Quick-Clip.
Canale anale ipermico con grossolani gavoccioli emorroidari.
I restanti tratti colici appaiono regolari.
CONCLUSIONI: Polipo del signa con Esame istologico in corso."

Esattamente ieri (27 Novembre) ho ritirato gli esami istologici con i seguenti esiti:
DESCRIZIONE MACROSCOPICA: Perviene in formalina polipo moriforme brunastro di Cm 2 di asse maggiore con peduncolato di Cm 0,6 di lunghezza. Il materiale viene prelevato in toto come segue: A sezioni centrali con peduncolo B,C calotte laterali.
DIAGNOSI ISTOLOGICA: Adenoma tubulo-villoso con focale displasia di alto grado. La base d'impianto è libera da displasia. Il materiale è stato subseriato.
Nella pagina seguente si consiglia un esame di controllo endoscopico a 36 mesi.

Dopo essermi consultato con il mio medico abbiamo ipotizzato un controllo tra 15 mesi.
Da quello che mi è sembrato di capire si tratterebbe di un polipo benigno in cui sono presenti alcune componenti maligne allo stato iniziale presenti nel peduncolo ma non nella base, il che dovrebbe rendere la politectomia "definitiva".

Sono corrette le mie assunzioni?
Inoltre vorrei capire il controllo a distanza che obiettivo si pone?
Voi che opinioni avete in merito alla luce di questi esiti? Posso stare "relativamente" tranquillo?
Quali sono i sintomi di allarma da monitorare?

Ammetto che a distanza di 16 giorni dalla colonscopia ho riscontrato un lieve fastidio (non definibile e non regolare) all'addome sinistro.
Chiudo inoltre sottolineando che da quando ho effettuato la politectomia sono scomparsi i precedenti sintomi (sangue evidente e fastidio addominale pronunciato).

Ne approfitto per ringraziarvi in anticipo per la vostra cortese disponibilità.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
È corretta l'analisi,
utile controllo entro 12 mesi.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta.
Vorrei anche sapere se possibile quale obiettivo si pone il controllo a distanza e se alla luce di quanto esposto posso considerarmi "tranquillo".
Grazie,

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
<<quale obiettivo si pone il controllo a distanza>>

... la riconferma della radicale asportazione!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it