Utente
Salve,
Da diverso tempo ho episodi di diarrea ricorrenti: 1-2 scariche al giorno alcune volte precedute da dolori al basso ventre e urgenza di evacuare. Altre volte non ho sintomi particolari, ma noto semplicemente una consistenza piuttosto liquida delle feci.
Ho notato che gli episodi di diarrea più acuti si sono verificati dopo l'assunzione di alcuni cibi in particolare (mozzarella, carne rossa, peperoni, cipolle) e dopo poco tempo dell'assunzione. Mentre negli altri casi, avviene 3-4 ore dopo aver mangiato. In questo momento sono in attesa di fare le analisi del sangue per poter capire se ci siano delle intolleranze alimentari.
Nel complesso la mia alimentazione è corretta: non bevo alcolici se non di rado, pochissimi dolci, molte verdure, carne principalmente bianca, frutta poca, ma cerco di mangiare almeno un frutto al giorno.
Non amando particolarmente l'uso dei medicinali, mi sono rivolta in erboristeria dove mi hanno consigliato delle compresse a base di semi di pompelmo. Sul momento ho notato dei miglioramenti, ma poi è tornato tutto come prima.
In generale, in periodi di stress, questo fenomeno si accentua.
Ultimamente sta succedendo in maniera abbastanza frequente, mettendomi in ansia.
In attesa di un vostro parere,
Distinti saluti

[#1]  
Dr. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile signore, se la diarrea è legata all'alimentazione (latticini carni rosse etc) è possibile che abbia sviluppato qualche intolleranza alimentare. in ogni modo non prenda erbe in erboristeria perchè specialmente quelle non confezionate, sono esposte ad una infestazione da funghi e possono fare male. tenga presente che anche le erbe sono composte da sostanze chimiche, con la differenza che nei prodotti farmaceutici sa esattamente cosa c'è dentro nelle erbe non lo sa e quindi l'effetto non è prevedibile. si faccia dosare la calprotectina fecale che è un indicatore di infiammazione intestinale. se è alta è bene che faccia una colonscopia, se è normale le cause possono essere legate ad intolleranze alimentari anche solo momentanee od episodiche. comunque sia la diarrea postprandiale è sempre segno di malassorbimento e quindi bisogna venirne a capo. cordialmente
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Professore Ordinario di Chirurgia Generale Università di Modena e Reggio Emilia

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la sua risposta.
Le farò sapere.

Distinti saluti

[#3]  
Dr. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
molto bene. auguri
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Professore Ordinario di Chirurgia Generale Università di Modena e Reggio Emilia