Attivo dal 2014 al 2016
Per il Dr. D'Oriano

Gent.le Dottore,

sono un ragazzo di 35 anni e soffro da qualche mese di un iniziale prolasso mucoso del retto (diagnosticato da visita proctologica).
Il medico dice che non ci sono i motivi per operare: egli ritiene lo si debba fare solo se, al momento della defecazione, io vedessi ad occhio nudo il retto uscire dall'ano. Ora come ora sento una fuoriscita (tipo nocciolina morbida) se sto a lungo a mollo in acqua tiepida nel bidet o se sto seduto sul wc. Ma su superfici solide e appena mi alzo in piedi la mucosa rientra.
Cosa avverto: sensazione di corpo in mezzo alle natiche. Fastidioso psicologicamente.
Le chiedo questo: soffro di colon irritabile e, da tempo, ho molto meteorismo e, dopo i pasti, ho come la sensazione di dover andare in bagno perchè ho tutta quest'aria dentro. In realtà, vado di corpo regolarmente tutti i giorni. 1/2 volte.
Il prolasso che ho non c'entra con queste sensazioni intestinali, vero? Chiedo conferma perchè sono abbastanza preoccupato e sul web leggo che il meteorismo è dato dal prolasso (il mio medico dice di no, chiedo comunque un suo parere). Il medico mi ha consigliato di assumere PLANTALAX 3 per "sistemare" un po' il colon.
Inoltre: sto facendo della ginnastica ipopressiva che - dicono - conti molto per arrestare questi fenomeni, per farli rimanere lì, insomma. C'è possibilità che il prolasso non peggiori?

La ringrazio.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
In parte condivido quanto le è stato detto.
Bisogna escludere la presenza di un prolasso emorroidario associato(ora sento una fuoriscita tipo nocciolina morbida)

Confermo che la sua sintomatologia intestinale non è legata al prolasso rettale ed emorroidario.

Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Attivo dal 2014 al 2016
Grazie, dottore.
Posso sapere perché è d'accordo in parte?
Un'ultima cosa: dopo avere evacuato, mi rimane il fastidio di pesantezza nell'ano... Tipo se ci fosse ancora del materiale (che non c'è in realtà). È un effetto del prolasso? Ho letto in un suo intervento qui che non consiglia l'operazione se il prolasso è piccolo e comunque rientra spontaneamente. Credo di interpretare: non è pericoloso, in questa fase, dà solo un po' di disagio. Potrei benissimo aver capito male e me ne scuso!
Aspetto la sua gentile risposta.
Grazie.

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
In parte, perchè non sempre bisogna attendre che il prolasso diventi esterno per intervenire, in molti casi è necessario farlo prima, in relazione all'entità dei disturbi, a come questi vengono percepiti dal paziente ed a quanto incidono sulla qualità di vita.
Quindi a capito bene! nel suo caso non sembrerebbe necessario, inoltre molti suoi disturbi non sono collegati a tale al prolasso.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com