Utente 184XXX
Mio padre, 70 anni, diabetico, è stato inviato al pronto soccorso dal medico curante per un sospetto di ernia inguinale incarcerato. Al ps l'ecografia mostra al posto dell'ernia un linfonodo di 5 cm a destra e un linfonodi di 4 cm a sinstra.
Un altro referto di eco, effettuato in corso di agobiopsia,riconferma ernia a destra e punge linfonodo di sinistra.
Da circa luglio mio padre mostra un eritema desquamativo, iniziato dalle braccia ed ora esteso a parte inferiore delle gambe e cuoio capelluto.
Dal circa una settimana lamenta anche un deficit di flessione dorsale al piede sinistro.
Esami ematochimici di circa un mese fa mostrano solo Hb 12.8 (ora 11.9 ma mio padre è in tp con duoplavin) e email 20-40 nelle urine. (Manca LDH)

Le mie domande sono:
Un ernia inguinale (che apparentemente non mostra positività al segno di valsava) può portare ingrossamento dei linfonodi bilaterale?

Un eczema diffuso può portare ingrossamento dei linfonodi?
Può invece rientrare un quadro di linfoma?

Un deficit di forZa al piede associato alla linfoadenopatia può delineare una neoplasia Dell intestino?

Ringrazio anticipatamenre

[#1]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
impossibile rispondere on line alle sue domande. In ogni caso la presenza di linfonodi così voluminosi merita una visita chirurgica diretta per valutare la necessità di una biopsia in tempi rapidi.
Dr. Roberto Rossi