Utente
Buongiorno,
mi sono state diagnosticate due ragadi anali acute in sims una anteriore e l'altra posteriore, il dottore mi ha prescritto, per un mese, la pomata antrolin da utilizzare endoanale mattino e sera, e perianale solo alla mattina. Inoltre solo alla sera utilizzo la trinitroglicerina per uso perianale.
Alla mattina il dolore, soprattutto durante la defecazione, risulta insopportabile e si protrae per tre ore circa affievolendosi nel tardo pomeriggio.
Oggi sono 21 giorni che utilizzo le pomate, nei primi 8 giorni si è verificato un netto miglioramento del dolore, il quale si è stabilizzato fino ad oggi.
Potrebbe essere risolutivo un intervento chirurgico?
Ho letto molti articoli riguardo l'utilizzo del botulino cosa ne pensate?
Cosa mi consigliate di fare?
Inoltre ho il terrore di effettuare una visita con l'anocopio visto il dolore che provo.
Grazie

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La terapia della ragade anale è chirurgica, ma non prima di aver tentato di portarla a guarigione con una terapia medica.
Sarà chi l'ha visitata a valutare, secondo le caratteristiche della ragade(acuta,cronica, etc.),l'utilizzo dei farmaci idonei al caso, tra questi anche il botulino.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente
La mia preoccupazione riguarda la visita che dovrò affrontare a causa del dolore!

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Nulla di drammatico.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente
Ho effettuato la visita dal proctologo il quale consiglia di intervenire chirurgicamente.
Il dottore mi ha parlato di una incisione dello sfintere.
In cosa consiste l'intervento chirurgico?
Viene effettuato in anestesia locale o totale?
Grazie.

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Si pratica una piccola incisione cutanea sul margine anale, attraverso questa si individua lo sfintere anale interno e lo si incide.
L'intervento può essere effettuato anche in anestesia locale.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com