Utente 408XXX
Buongiorno a tutti i medici che leggeranno la mia domanda.
Sono, ad oggi, in procinto di prenotare l'ennesima visita "specialistica" in merito ad un problema che non mi da tregua: un sinus pilonidalis.
Premetto che ancora non mi è completamente chiara la mia patologia in quanto il primo medico mi disse che era un sinus pilonidalis, il secondo mi disse che si trattava di una fistola, il terzo un ascesso... e dopo 5 operazioni effettuate in 3-4 anni sono ancora qui con lo stesso problema, indipendentemente dalla diagnosi!! Avete capito bene, 5 operazioni (con relativo periodo di recupero di 1-2 mesi ciascuna) in 3-4 anni. A parte la prima operazione, anche le seguenti, effettuate da specialisti (con i relativi costi che comportano), si sono rivelate un fiasco totale.
Io non sono un medico e non mi permetterei mai di mettere in dubbio le capacità di un professionista, tuttavia convivo tutt'ora con il solito problema e nessuno è stato capace di risolvermelo. TUTTI i medici premettevano che per problemi di questo tipo non si può dare garanzia e che in futuro si potranno riproporre.... a distanza di anni!!! Il mio problema, invece, si ripresenta subito dopo la guarigione dall'operazione, anzi, ad essere sincero, durante la guarigione da tutte le operazioni "sentivo" che qualcosa non andava ma mi hanno sempre detto che andava tutto bene.
P.s.: tutte le operazioni erano le classiche con metodo aperto, zaffo e medicazioni piu volte a settimana, per piu di un mese.
Sto cominciando a perdere la speranza e mi sto convincendo a convivere con il problema visto che le operazioni non funzionano e visto che, lavorativamente parlando, stare a casa 2 mesi consecutivi l'anno non è proprio accettabile... specialmente visto che non servono a niente.
Ho perso la fiducia grazie a questi specialisti apparentemente sicuri di ciò che fanno ma dai risultati fallimentari.
In procinto di effettuare la visita col 5° specialista, ho pensato di chiedere un consulto su questo sito, sperando in qualche aiuto serio.
Che cosa posso fare? Ormai la zona interessata è una cicatrice continua e se non becco la posizione giusta, non riesco nemmeno a sedermi.
Dopo ogni operazione sono diventato sempre piu sensibile e sento sempre di piu il dolore... piu aspetto e piu peggiora... e di sicuro non posso e non ho intenzione di vivere facendo piu operazioni l'anno per non risolvere nulla ma per avere solo sempre piu problemi.
Aggiungo in ultima che le fistole di sfogo di formano sempre in punti diversi ma sempre nella stessa area che va dall'ano all'osso sacro.
La mia paura è che ques'ultimo sia interessato, e peggio ancora, l'ano; al tatto riesco a sentire dei cordoni sotto pelle che sembrano raggiungere l'ano ma dalle visite mi hanno sempre detto che non era interessato.

Ringrazio anticipatamente chi saprà aiutarmi

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Se questo le può essere di incoraggiamento: Lei non è il primo e non sarà l'ultimo caso di sinus pilonidalis recidivo che ha subito cinque interventi.
Purtroppo questa è una patologia "rognosa" che nessuno di noi sottovaluta.
Oggi, per il trattamento dei sinus ed anche delle recidive, abbiamo a disposizione degli strumenti che ci permettono di osservare internamente la cavità del sinus e di procedere, nello stesso momento, alla sua distruzione senza eseguire grosse incisioni.
Questo è quello che le posso suggerire per incoraggiarla ad affrontare un nuovo ma necessario intervento, sperando che sia l'ultimo.
Cordiali saluti
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 408XXX

Buongiorno e grazie per la sua risposta, Dr. D'Oriano.
Sono d'accordo nel dire che non sono nel primo ne l'ultimo, conosco io stesso molte persone che hanno avuto lo stesso problema... esatto, hanno avuto.. il peggior caso a me noto è di 3 operazioni nell'arco di 6 anni...non ai miei ritmi. Inoltre, qualsiasi medico con cui ho avuto a che fare mi ha detto che a distanza di anni si possono ripresentare... Allora diciamo che chi mi ha operato (ribadisco, primari e specialisti diversi per ogni operazione) o non sa cosa fa o non è capace di individuare il problema.
Lei mi parla di strumenti e di tecniche non invasive... però OGNI volta che io scettico chiedevo di un esame specifico tutti dicono che non esiste... adesso, con tutto il rispetto, non mi possono prendere in giro! Figuriamoci se manca l'esame per poter vedere l'origine di questo mio problema!! Si limitano a dire che l'origine può essere sparsa e che lo sfogo avviene li..
Per come la vedo io è come dire che se ci sono infiltrazioni dal tetto basta asciugare l'acqua che è caduta... peccato che finchè non viene sigillata la perdita l'acqua continuerà a ripresentarsi.

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Purtroppo non è così semplice come per "il tetto"
Le inclusioni di follicoli piliferi, al disotto della cute, dai quali nasce e cresce il sinus, sono microscopiche e non individuabili facilmente, ecco da che cosa nasce la necessità di asportare anche tessuto sano che circonda il sinus.
Le ripeto sono frequenti i fallimenti anche nelle "mani migliori".
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente 408XXX

Dr. D'Oriano, mi sta dicendo che dovrò continuare a subire 1-2 operazioni l'anno nella speranza che il chirurgo sia fortunato?
Alla fine, sembra che l'unica strada sia questa

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Si ! Le sto dicendo che per risolvere il suo problema dovrà essere rioperato e che, finalmente, le arrida la fortuna.
Non conosco i colleghi che l'hanno operata, ma sono convinto che tutti si erano impegnati per evitare l'ennesimo fallimento.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com