Utente 448XXX
Salve a tutti, il 12 aprile sono stata operata per la seconda volta a distanza di un anno al sinus.. Mi è stato asportato un pezzo abbastanza grande quindi il taglio è stato molto lungo e profondo (10 punti esterni di sutura). Nelle visite successive mi dicono che tutto sta procedendo per il meglio quindi mi tranquillizzo. Continuo a fare medicazioni con Betadine e garze sterili fino alla rimozione dei punti e della completa chiusura della ferita che si presenta asciutta e rosa, apparte il buco dove c'era il drenaggio che perde qualche goccia di siero tutti i giorni. Oggi nel controllarmi allo specchio e toccando la ferita noto che il taglio è leggermente in rilievo e sopra si è formata una specie di vescica molle al tatto che sembra piena di liquido, che segue tutta la ferita e si sposta verso destra finendo proprio sulla cicatrice dell'unico punto che aveva un po' mollato la presa. La domanda è questa: mi devo preoccupare che ci sia un'infezione oppure si sta semplicemente formando una cicatrice cheloidea? E il siero che esce a distanza di un mese è normale? Grazie mille in anticipo.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Non sembra un cheloide.
Utile far controllare la ferita.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com