Utente 433XXX
Salve,
Sono una ragazza di 21 anni ed a causa di sanguinamenti rettali (non eccessivi, macchiano la carta igienica) e dolore alla defecazione, il gastroenterologo mi ha prescritto una rettoscopia limitata all'ampolla rettale, vista la giovane età.
Da questa, è risultata la presenza di emorroidi congeste che mi hanno detto di trattare assumendo benefibra e molta acqua.
Ora, volevo chiedere se questo dolore al momento della defecazione che poi si protrae per un po' ed il sanguinamento possa effettivamente essere dovuto a questo problema e, visto che perdura nonostante la cura, se dovrei allarmarmi, sospettare qualcos'altro o fare ulteriori indagini.
Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
A distanza non possiamo commentare diagnosi e terapia prescritta da altro collega.
Da quello che descrive potrebbe essere presente, in associazione al problema emorroidario, anche una fissurazione acuta della parete anale.
Un controllo con anoscopia sarà dirimente.
Se lo desidera ci tenga informati.
Cordiali saluti
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 433XXX

Salve dottore,
La visita limitata all'ampolla rettale è già stata effettuata questo febbraio e non ha evidenziato nulla se non questa congestione (grave, per altro?)
Cosa mi consiglia?

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
"Ora, volevo chiedere se questo dolore al momento della defecazione che poi si protrae per un po' ed il sanguinamento possa effettivamente essere dovuto a questo problema e, visto che perdura nonostante la cura, se dovrei allarmarmi, sospettare qualcos'altro o fare ulteriori indagini"

E' per questo motivo che bisogna ricontrollare il canale anale e l'ampolla rettale, questo controllo ci permetterà di escludere altre cause(ragade) che potrebbero essersi aggiunte alla congestione emorroidaria.
Il proctologo che la visiterà sapra indicarle se necessario, oltre alle fibre ed all'acqua, anche una appropriata terapia.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente 433XXX

Il dolore come descritto (al momento della defecazione e poi protratto) era già presente, in modo identico quando ho fatto la prima visita.
Dovrei comunque effettuarne una seconda con la stessa sintomatologia?
Inoltre dottore, essendo molto ansiosa, crede che tale dolore possa riferirsi a qualcosa di più profondo per cui sarebbe necessaria una colon?
La congestione emorroidaria è qualcosa per cui preoccuparsi?
La ringrazio.

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Si!
No!
No!
Come le dicevo a distanza non commentiamo la diagnosi e la terapia del gastroenterologo, ma potrebbe esserci altro, inoltre visto che, con la terapia prescritta, la sintomatologia non migliora è assolutamente necessario essere rivisitati.
Necessaria una visita proctologica.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#6] dopo  
Utente 433XXX

La ringrazio moltissimo per le risposte,
Le auguro una buona giornata