Utente 141XXX
Gentilissimi Dottori.... sono oramai sette mesi che Vi scrivo per il mio problema.... un problema dove la parola FINE sembra ben lontana.... a dicembre 2016 ho subito un intervento per ragadi con rimozione del nodulo sentinella.... l'intervento ha tolto il dolore ma una ragade, purtroppo, non si è chiusa..... la ragade in questione gronda abbondante pus che mi crea una fortissima dermatite perianale.... tutte le creme e pomate sono state inutili, sino ad arrivare ad un secondo intervento ambulatoriale di curretage anale dove abbiamo cercato di eliminare l'infezione.... ma nulla... anche quello è stato un tentativo fallito.... ho effettuato un'ecografia endoanale.... nessun ascesso, nessun tumore e nessun percorso fistuloso.... ragade superficiale infetta..... possibile soluzione: anoplastica... 12 mesi circa di attesa senza sicurezza di riuscita dell'intervento in quanto l'infezione se dovesse riproporsi quasi sicuramente andró in contro ad una recidiva....
Quello che sembra ed è un problema di poco conto mi sta rendendo la vita impossibile.... vi chiedo se esistono tecniche moderne, che magari si fanno anche all'estero... a questo punto sono disposto anche ad indebitarmi e a viaggiare...ma almeno vorrei una sicurezza sulla riuscita dell'intervento.... dimenticavo di sottolineare che sono al quarto proctologo.... al momento sono in cura da quello che definiscono il top in tutto il sud italia....

Cordalità

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Strano. Ha eseguito una sfinterotomia? Si affidi comunque alla competenza di chi la segue. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente.
In molti casi queste ragadi, che non guariscono e si manifestano con la sintomatologia da lei descritta, sono ulcere secondarie ad altre malattie, dove la chirurgia non rappresenta l'indicazione principale.
Solo dopo aver escluso queste cause sarà possibile eseguire un intervento, intervento che prevede l'asportazione dei margini della ragade, la detersione del fondo con una eventuale sfinterotomia ed la realizzazione di una anoplastica con o senza lembo cutaneo di scorrimento.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#3] dopo  
Utente 141XXX

Grazie Dottori per le risposte.... per rispondere al Dr Favara: non c'è stata sfinterotomia ma escissione della ragade e del polipo sentinella. Per rispondere al Dr D'Oriano la diagnosi descritta dall ecografia è: ESAME ESEGUITO IN DECUBITO LATERALE SINISTRO. NON SI RILEVANO ALTERAZIONI A CARICO DELL'APPARATO SFINTERIALE, NÈ TRAGITTI FISTOLOSI A TUTTI I LIVELLI ESPLORATO. RAGADE ANALE ANTERIORE INFETTA..... pensate che un approccio con un medico infettivologo possa aiutarmi?