Utente 422XXX
Salve Dottori.
50 anni 1,70 x 70 kg. vorrei la Vs. opinione a riguardo del mio caso iniziato circa 2 anni or sono. dopo aver cambiato lavoro passando da una attività lavorativa leggera e in movimento, ad una fissa in piedi e pesante, ho iniziato ad vedere qualche traccia di sangue sulla carta igienica oltre a qualche episodio di stipsi, che ha amplificato problema.
in maniera schematica dopo 5\6 mesi inizio con il il primo proctologo che mi visita e dice : emorroidi interne 1°\ 2° grado con fragilità della mucosa . non necessita intervento\dieta ricca di fibre e acqua psillogel x 30gg\stop bici(sono ciclista amatore).
dopo 120 gg nessun beneficio cambio proctologo il quale dice : emorroidi interne 1° grado con segni di recente abrasione mucosa del cuscinetto emor.sx. non necessità intervento cura di 30 gg con microflorana f \basempulver\blunorm forte e colonscopia.
dopo 60 gg : visita e.... tutto ok compresa colonscopia ! EUREKA!!!!!!
se nonché dopo 10 gg ritorno di corsa e : dopo la sospensione della terapia accusa proctalgia confermo emor.1° grado non complicate con la presenza di ragade acuta : curare con ozonia 10 alternata a gentamicina. ma la cosa non si risolve se non x 15 \20 gg.
dopo altri 3 mesi di tira e molla mi sono stancato ed ho provato l'intervento con la tecnica Help laser il 3 aprile scorso presso una clinica privata del Padovano. bene, ad oggi sono circa 50 gg dall'intervento, dopo aver fatto i primi 30 gg con anonet 2 volte al dì \ daflon 500 3 cp al gg\ psyllogell 1 cf al gg, alla prima defecazione leggermente solida, dopo aver ripreso un po' di bici leggera, e terminata la cura prevista, ricompare il sangue con un brevissimo fastidio durante l'atto. aggiungo però che le feci del post intervento, se confrontate alla mia vita precedente, sono più sottili e meno voluminose.
mi chiedo e Vi chiedo:
-ma devo prendere psyllogell a vita? quale è il Vs pensiero x esperienza? cosa posso tentare ancora?
Non sapete quanto Vi ringrazio anche x la semplice opinione.

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente se le sue defecazioni sono difficoltose e le feci sono dure e non mangia fibre a sufficienza, lo psyllum ha un senso, altrimenti no.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente 422XXX

Gentile Dottore grazie x la risposta così rapida.
la mia nutrizione è semplicissima; mangio 80 % integrale + 4 volte settimana 1 porzione di carne bianca accompagnata sempre da radicchio \lattuga \ carote del mio orticello ,non bevo alcolici e non fumo, +1,5 \2 lt d'acqua gg .... è possibile che i tagli \ragadi sia provocato da una leggera stenosi anale post intervento?come comportarmi oltre a rivedere il proctologo tra 10gg?
grazie.

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Se non ha stipsi quindi può fare a meno dello psyllum.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza