Utente 394XXX

Buonasera. Circa una settimana fa ho avuto le prime avvisaglie di un mal di pancia, cosa di cui soffro spesso: diarrea e dolore addominale; niente di eccezionale.Ma dopo la defecazione ho puzzato tutto il giorno di feci nonostante mi continuassi a lavare con carta igienica, bidet, saponi vari (sempre usato anche quelli per le mani). Il giorno dopo: feci molli e stessa puzza, nonostante mi pulissi in modo maniacale. Do la colpa alla diarrea, mangio solo riso in bianco e tanta acqua per praticamente due giorni.Ma la puzza resta, poteva al massimo diventare meno forte ma c'era sempre.E anche gli altri sentono questa puzza, ad esempio la mia ragazza. Alla successiva defecazione (molle ma con una forma, nastriforme) mi sono pulito fino in fondo, forse esagerando (dopo mi sentivo l'ano gonfio, come se avessi un corpo estraneo, e il confine dell'ano con le natiche "tirato", non so come spiegarvi - questo è durato meno di un'ora). Ma la puzza era rimasta. Il dolore addominale intanto diminuiva. Ieri sera vado in bagno dopo due giorni: feci nastriformi e la sensazione di non aver fatto tutto (infatti la cacca era poca);era come se avessi qualcosa nell'ano.Oggi ho indossato delle mutande bianche e ho potuto notare due macchie marroni di pochi millimetri dopo averle indossate 4 ore circa. Ho pensato all'incontinenza, (a questa età?),o che fosse rimasta un po' di cacca a ridosso dell'ano il giorno prima e che, con il movimento, sia uscita (la cacca di oggi era uguale a quella di ieri: poca, chiara, molle e nastriforme); questo però non giustificherebbe la puzza sentita tutti i giorni.è da dire che è possibile che non abbia visto macchie sulle mutande i giorni precedenti perché le avevo sempre messe scure. Ho letto che potrebbe trattarsi di soiling che può dipendere tra gli altri da emorroidi o ragadi. Sangue nelle feci non ne ho visto (sono chiare in questi giorni),sulla carta igienica sì:puntini rossi, sempre soli, che vedo solo quando sulla carta non ci sono resti di cacca e più spesso quando controllo che sia tutto pulito ore dopo la defecazione (la puzza mi ha spinto a farlo spesso).Lo avrò visto 3-4 volte in questi giorni.Devo dire che uso una carta igienica scadente,ruvida. Potrebbe creare banali taglietti o si tratta di altro? Il muco nelle feci non so che aspetto abbia, quindi in realtà non posso essere sicuro di non averlo visto.Durante la defecazione non provo dolore.Non sono mai stato stitico davvero,anche se ho avuto periodi di qualche giorno, tempo fa, dove le feci erano dure e piccole; è successo una volta che abbia alternato cacca dura con diarrea. Aggiungo una cattiva abitudine: quando defeco comincio a pulirmi con la carta igienica (da seduto) anche per 15-20 minuti (ne uso troppa), poi passo al bidet di circa 5 minuti; in ogni caso cerco sempre di pulire un po' dentro affondando di circa mezzo centimetro un dito:può questa cosa aver provocato un'incontinenza?Allor qual è il modo più giusto per pulirsi?Ma la vera domanda:perché questa puzza?

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile utente.
Da quel che scrive ed ha scritto in precedenza noto un notevole disagio.
A distanza non possiamo esserle di aiuto una visita diretta colonproctologica permetterà di capire quanto dei suoi disturbi è legato alla presenza di patologie anorettali, quanto alla sua maniacale pulizia e quanto a problemi funzionali e psicologici.
Se lo desidera ci tenga aggiornati, ma non prima di aver eseguito tale visita.
Cordiali saluti
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com