Utente 432XXX
buonasera gentili dottori,
un paio di giorni fa a seguito di una defecazione in cui ho dovuto esercitare una certa spinta ( e già qualche giorno che ho un leggero gonfiore addominale e devo spengire per defecare, ma in estate quando è particolarmante caldo mi è capitato spesso) pulendomi con carta igienica ho visto leggerissime striature di sangue nel muco, erano davvero lievi tanto è vero che alla seconda pulitura ho dovuto portare la carta vicino alla mia vista per avere la certezza che fosse sangue. Premetto che nei giorni scorsi ho avuto emorroidi( una piuttosto dolente) e che ne ho ancora , non dolenti, molto piccole ma la tatto rilevabil. Nelle seguenti due defecazioni non ho rilevato nulla,a parte muco giallastro in diminuzione ( ma in estate come dicevo mi capita spesso muco). Volevo sapere come devo comportarmi in questo caso: posso monitorare la situazione o mi devo rivolgere ad un medico? io sono abbastanza sereno ma leggendo sul web ho notato medici che asserivano che la presenza di sangue nelle feci, sangue nel muco, debba addirittura essere sempre indagato con una colonscopia, anche un solo episodio!
vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione .
Cordialità

[#1]  
Dr. Francesco Ferrara

28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2017
Buonasera,

la cosa più importante da fare innanzitutto è regolarizzare l'alvo cercando di andare il più morbido possibile con una dieta ricca di fibre e abbondante idratazione orale (almeno 2 litri di acqua al giorno), può anche aiutarsi con prodotti a basi di fibre aggiuntivi e se necessario con blandi lassativi. In pratica quando va al bagno non deve fare nessuno sforzo e le feci devono essere morbidissime. Vedrà che già con questo rimedio risolverà il suo problema. Se invece il sanguinamento dovesse persistere le consiglio invece di eseguire una visita ambulatoriale proctologica o farsi visitare dal suo medico. Prima dei 40-50 anni in assenza di familiarità per neoplasie colonrettali non sono indicati ulteriori accertamenti.

Cordialmente,
Dr. Francesco Ferrara - Chirurgo Generale - Colonproctologo
Ospedale San Carlo Borromeo - Milano
https://drfrancescoferrara.it

[#2] dopo  
Utente 432XXX

la ringrazio dottore per la risposta dettagliata, seguirò i suoi consigli, per il momento il fenomeno non si è ripresentato, anche la stitichezza sta migliorando, credo di essermi allarmato inutilmente, ma tant'è meglio prevenire, come si dice :) Approfitto di lei per togliermi una curiosità: a differenza di quanto si legge sul web un singolo episodio di sanguinamento non giustifica obbligatoriamente una colonscopia?

[#3]  
Dr. Francesco Ferrara

28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2017
Al di sotto dei 50 anni, in assenza di familiarità per neoplasie gastrointestinali, non è necessario eseguire la colonscopia, anche in caso di sanguinamenti. Se gli episodi dovessero ripetersi in maniera importante, valuti col suo medico la possibilità di eseguire ulteriori accertamenti o visite specialistiche.
Dr. Francesco Ferrara - Chirurgo Generale - Colonproctologo
Ospedale San Carlo Borromeo - Milano
https://drfrancescoferrara.it