Utente 300XXX
Buon giorno a tutti, sono un ragazzo di 36 anni, 45 giorni fa ho subito un intervento di emorroidectomia (di 3 emorroidi esterne) e lifting della mucosa. Vi chiedo se è normale che dopo ormai 45 giorni sento ancora dolore e bruciore, l'ultimo controllo è stato 22 giorni fa esito tutto ok. 4 giorni fa mi sono recato in pronto soccorso e dopo un consulto chirurgico è venuto fuori che ho una ragade piccola dovuta all'intervento, dovrebbe essere la ferita che non si è ancora rimarginata del tutto. Il mio chirurgo mi ha dato la seguente cura Tora-dol 10mg per una settimana e una crema locale a base di allume. Sto un po' meglio ma solo perché sono sotto antidolorifici. È normale tutto questo? Non riesco a tornare al lavoro. Se mi tocco durante l'igiene intima alla mia destra dove non ho ragadi avverto dolore. Grazie a chiunque mi voglia rispondere

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente è una complicazione che può accadere, però deve avvertire il suo proctologo dell'andamento della sintomatologia in relazione alla terapia prescrittale.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente 300XXX

Grazie Dr. Sforza, visto che la terapia non funzionava ho avvertito il proctologo è mi ha detto di mettere una crema la propast e di bere molto, cosa che già facevo, il Tora-dol ho smesso perché va preso per un certo periodo. Adesso mi fa male da morire ho dolore e bruciore forti tutto il giorno. Non so se sia normale tutto dato che mi avvicino ai 2 mesi. Sono seriamente preoccupato non so più dove sbattere la testa

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Quello che intendevo è di avvertire il proctologo che il dolore è ancora presente nonostante la terapia e quindi chiedergli cosa fare per il dolore.
La risposta potrà prevedere un antidolorifico nel tempo ancora necessario per la guarigione o cambiare la terapia, in ultima ipotesi se non soddisfatto, eventualmente consultare un professionista più esperto.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza