Utente
Gentili dottori,
ad agosto 2017 ho effettuato una colonscopia a seguito della quale mi è stata diagnosticata una rettocolite. È stata fatta una biopsia e la diagnosi istologica è la seguente: “Frammmenti di mucosa rettale con edema, congestione e lieve deplezione mucipara dell’ epitelio”.
Oltre alla dieta, mi è sta prescritta la cura con Peptazol 20 mg (una cp al mattino), Clipper 5 mg (una cp al mattino), Psyllogel (una bustina al dì), Asacol 500 mg supposte (una la sera). Questo per due mesi, poi la stessa cura, ma con Clipper 5 mg a giorni alterni, per altri due mesi e mezzo.
Ora continuo la stessa cura, ma con Clipper 5 mg di nuovo tutti i giorni, per altri due mesi.
Devo precisare che già dopo un mese di cura e dieta mi sono sentito bene, non ho più avuto scariche diarroiche, nè sangue nelle feci, come avevo talvolta in precedenza.
Volevo chiedere se per voi, in base all’esame istologico, si tratta di rettocolite ulcerosa o qualcosa di più lieve e se la cura è corretta.
Inoltre volevo chiedere per quanto tempo dovrei assumere lo steroide (Clipper) e se a questa dose può causare danni al surrene o ad altri organi.
Vorrei interrompere il Clipper ma questo può causarmi blocchi al surrene?
Grazie per la vostra cortese attenzione.

[#1]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Buongiorno, l'esame istologico non è dirimente per colite ulcerosa probabile che possa trattarsi, al momento solo di una colite indeterminata, la terapia è corretta ( a volte si inizia solo con la terapia antiinfiammatoria) ma il cortisonico che sta utilizzando non è sistemico quindi non dovrebbe avere problemi nè di effetti collaterali multi organo nè sul surrene.
la terapia cortisonica andrà scalata gradualmente, quindi da non togliere subito. Poi tutto dipende da come risponde.
saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dott Di Camillo, grazie per la risposta.
Lei mi ha tranquillizzato assicurandomi che il Clipper 5 non è un cortisonico sistemico e quindi non dovrebbe dare alcun effetto collaterale.
Comunque, se io volessi interromperlo, ho capito che dovrei scalarlo nel tempo. Non ho capito quanto tempo occorre.
Nel mio caso, avendolo assunto per 5 mesi, va bene se inizio ad assumere metà dose (2,5 mg) al giorno per 10 giorni, poi metà dose a giorni alterni per altri 10 giorni e poi stop? Oppure c’è bisogno di più tempo?
Grazie ancora per la sua cortesia e resto in attesa di una risposta.
Cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2007
si , come ha scritto può andare bene.
saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#4] dopo  
Utente
Grazie ancora per la sua grande disponibilità e chiarezza,
la saluto cordialmente.

[#5]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2007
niente
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica