Utente 477XXX
Buongiorno,
Vi interpello per un consulto atto a tranquillizzarmi per quanto possibile. A fine dicembre ho avuto circa 5 episodi di sangue rosso vivo nelle feci che si è manifestato con striature. A seguito di questi episodi il mio medico di base mi ha dato una cura di 2 mesi con daflon 500. Da quando prendo il daflon non ha più avuto episodi di sangue. Si sono però manifestato e sono ad oggi presenti altri sintomi come: pancia gonfia/tesa, borborigmi, sensazione di pancia piena zona basso ventre, probabile aumento del bisogno di andare in bagno (anche per urinare), sensazione di svuotsmento incompleto, feci alternate tra normali, sottili e non completamente formate. Solitamente vado di corpo almeno 1/2 volte al di e questo ritmo si sta mantenendo inalterato. Dato che sono abbastanza in ansia ho chiesto al.medico di fare esami del sangue e visita specialistica però il medico mi ha detto che prima devo terminare la somministrazione di daflon. Purtroppo non mi fido molto del mio medico curante per cui vorrei avere anche un vostro gentile parere così da capire di più da cosa possa essere causato il tutto e, spero, per tranquillizzarmi un Po.

Ringraziando auguro una buona giornata

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Il suo medico l'ha visitata?
Non smetteremo mai di ricordare che, in caso di sanguinamento, prima di attribuire questo ad un problema emorroidario e benigno bisogna, con una visita ed una proctoscopia, escludere altre possibili cause.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 477XXX

Gent.mo,
Il mio medico non mi ha visitato ma ha solo ascoltato la mia descrizione dei sintomi. Ad oggi penso di attendere al massimo fine mese e, nel caso i problemi persistano, tornare dal mio medico pretendendo una visita specialistica. Oltre a questa importante indicazione, in merito a quanto ho descritto, è in grado di darmi un suo parere?

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Per il sanguinamento resta quanto le ho riferito.
Per la sintomatologia addominale, quello che segnala farebbe pensare ad una sindrome dell'intestino irritabile, ma anche questo è da confermare dopo una raccolta accurata dell'anamnesi ed una visita.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente 477XXX

Grazie per le solerti risposte. Procederò sicuramente con analisi dedicate. Mi chiedo solo se attendere quanto il mio medico mi ha indicato (quindi fino a metà/fine febbraio) o procedere come pensavo ovvero attendere al massimo entro fine gennaio. Purtroppo non potersi fidare del proprio medico di base crea panico/allarmismi e si perde la razionalità nell'affrontare le cose.

Grazie ancora

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Se si ripresenta il sanguinamento anticipi!
Di nulla.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#6] dopo  
Utente 477XXX

Ok. Manterrò quindi accuratamente sotto controllo la presenza di sangue (che ad oggi non si è più palesata a seguito dell'inizio del trattamento con daflon che devo continuare per altri 20 gg circa). Seguendo quanto anche da lei indicato, se non ci sono peggioramenti dei sintomi o nuova presenza di sangue attenderò quindi questi 20 gg prima di tornare dal mio medico. Confesso che non so se riuscirò ad attendere tutto questo tempo in quanto tutto questa incertezza mi causa comunque ansia e stress per cui le chiedo se, pur essendo ancora sotto trattamento di daflon, può aver senso fare una visita specialistica e a chi dovrei rivolgermi (proctologo, gastroenterologo, etc).

Grazie,

[#7]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Si! per svariati motivi: con la visita si giungerà ad una diagnosi; le verrà prescritta la giusta terapia; le verranno dispensati gli opportuni consigli su come gestire al momento ed in futuro la ricomparsa di alcuni sintomi; etc.etc.

Lo specialista di riferimento è il Colonproctologo.

Prego
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#8] dopo  
Utente 477XXX

Grazie. Penso che direttamente settimana prossima andrò dal mio medico chiedendo di farmi fare una visita dal Colonproctologo così da potere capire poi come procedere e non dilatare inutilmente i tempi e il relativo stress.
Grazie per la disponibilità.

[#9]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Condivido la sua decisione.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com