Utente 386XXX
Buongiorno,
ho 42 anni, alto 1,86, 81kg di peso(ora 79.5) .
Vi scrivo perché nei primi giorni di gennaio, dopo un episodio di malessere con leggera nausea, senso di vertigini nel sdraiarmi e inappetenza durata qualche giorno, che ho associato ad una indigestione o una forma di virus intestinale, mi ritrovo a distanza di 3 settimane a combattere una forte stipsi.
Premetto che nell'episodio di malessere di 3 settimane fa non ho avuto né febbre, né vomito, tantomeno dolori addominali.
Le prime settimane ho notato borborigmi insoliti, nell'ultima direi rientrati nella norma.
Per la stipsi Domenica scorsa mi sono recato in guardia medica dopo l'inefficacia di due giorni di pursennid, con dosi rispettivamentedi 2 e 4 pastiglie.
Quest'ultima mi ha dato selg bustine da sciogliere in un litro di acqua, cosa che ho fatto e l'indomani sono riuscito ad evacuare con un po'di sforzo.
In questa settimana mi sì è accentuato il senso di pesantezza, lingua sporca, senso di malessere soprattutto nel pomeriggio.
Sono ricorso a microclismi da lunedì che ho praticato nel corso della settimana per evacuare.
Nel frattempo ho fatto delle analisi che mi ero fatto prescrivere prima del malessere per altre cose. Emocromo, analisi delle urine perfetti. Negativi i test per l'epatite.
Ieri ho fatto metà dose di selg in mezzo litro ma non mi ha portato beneficio, sono ricorso ad un clistere da 120 ml dopo pranzo.
Riprovo a prendere selg in un litro ? Non so se questa stipsi è dovuta al fatto che c'è un tappo e mi devo sbloccare o deriva da altro.
Dovrei fare delle analisi del sangue più approfondite ?
Mi è venuto anche il dubbio che sia stato il consumo di ostriche all'ultimo dell'anno, ma la mia compagna non ha avuto niente.
Chiedo a voi come regolarmi.
Cordiali saluti,
Mirko.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Inizierei con una visita coloproctologia/gastroenterologia per un inquadramento della sua stipsi.
Una terapia,se sarà necessaria,non potrà esserle indicata prima.
Se lo desidera ci tenga informati.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 386XXX

La ringrazio Dottore D'Oriano della risposta celere.
Nel tempo che mi separa dalla visita cosa faccio oltre chiaramente un'opportuna dieta ?
Clismi e/o riprovo a prendere il Selg 4 bustine da 17,5 in un litro d'acqua ?
Grazie