Utente 469XXX
Gentili medici,
ho 23 anni ed è da più di 1 anno che soffro a causa di una ragade. Dopo il fallimento di svariate terapie mediche, il 9 marzo sono stato operato. Premetto che mi è stato diagnosticato un ipertono sfinterico modesto, non elevato.
Sono stato sottoposto al seguente intervento:
- sfinterotomia anale posteriore;
- altra asportazione o demolizione locale di lesione o tessuto dell'ano (ragadectomia);
- altri interventi sull'ano (Anoplastica se. Arnous).
Il decorso post-operatorio è stato inizialmente regolare (dopo 11 giorni sono stato nuovamente visitato dallo stesso dottore che non ha riscontrato problemi). Ho così iniziato ad usare il cicatrizzante Fitostimoline Proctogel per aiutare la chiusura della ferita. Dopo 6 settimane dall'intervento lo stesso dottore ha constatato che la ferita si era quasi completamente cicatrizzata, anche se a me prudeva ancora e notavo ancora piccole gocce di sangue dopo la defecazione. Il problema è che con il controllo la ferita si è riaperta e il processo di cicatrizzazione è "tornato indietro". Adesso sono passate 7 settimane dall'intervento e la situazione non è migliorata. Sto applicando la crema cicatrizzante Anonet AntiRag.
Vorrei sapere cosa ne pensate della mia situazione. Capisco che ognuno sia un caso a sé, ma quali sono i tempi di recupero per una situazione simile alla mia in base alla vostra esperienza? E' possibile che la ferita non cicatrizzi e quali sarebbero le possibili terapie future?
Sto cominciando a demoralizzarmi...

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Probabilmente la causa è stata una defecazione difficoltosa.
Adesso, in assenza di ipertono, la ferita guarirà.
A distanza, senza una valutazione diretta della sua situazione, non ci è possibile indicarle i tempi.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 469XXX

È possibile che l'ipertono "ritorni" o "aumenti"?

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Se è stata eseguita la sfinterotomia l'ipertono non "ritorna"!
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente 469XXX

Ok chiedevo solo perché avevo sentito dire che in parte la ragade determina ipertono (oltre che esserne causa).
Quindi presupposta una alimentazione adeguata l'unico motivo per cui potrebbe non guarire (dopo aver aspettato mesi) è che la sfinterotomia non sia stata abbastanza lunga? Lo chiedo in generale, non per il mio caso specifico visto che non può controllare.
Tuttavia anche in caso di mancata guarigione la terapia medica dovrebbe essere più efficace giusto?

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Non solo! anche se ci sono problemi di cicatrizzazione, presenza di altre patologie o il perdurare di traumi alla defecazione.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com