Utente 347XXX
Buongiorno,

Da novembre 2017 ho avuto insorgenza di una ragade anale dapprima manifestatasi con forte dolore bruciore e infiammazione anale ed in seguito con perdite ematiche anche consistenti. La visita proctologica ha rilevato ipertono e ragade anale posteriore, ho seguito la cura basata su daflon, antrolin dilatan e psillogel. Ad oggi i sintomi seppur talvolta per lunghi periodi si attenuino non sono passati.
La mia domanda è la seguente: in concomitanza all'insorgere dell'infiammazione anale soffro anche di candida vaginale diagnosticata con tampone e pap test. Ho provato a curarla con tutte le medicazioni locali, dieta e con fermenti. Esami del sangue ok tranne ferritina molto molto bassa.
Ho la convinzione che questi due disturbi possano essere collegati poiché sorti insieme, peggiorano negli stessi periodi e soprattutto il senso di forte infiammazione che provo mi sembra che coinvolga tutta l'area. Tutti i medici che ho consultato continuano a dire che non possono esserci correlazioni. Io ho il dubbio che tutto possa essere oroginato da una candida magari intestinale. È possibile?

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Tutto è possibile anche se non conosco evidenze che supportino l' associazione.
Consideri una sifnterotomia. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it