Utente 374XXX
Buonasera, scrivo perché mio padre da un paio di anni ormai soffre di stitichezza.
Negli ultimi giorni ha perdite ematiche a prescindere dalla defecazione e non riesce a stare seduto senza provare fastidio.
Finalmente siamo riusciti a portarlo in ospedale. Qui un chirurgo del campo lo ha visitato e a quanto ho capito ha detto che dovrebbe esserci un “nodulo”, ma che comunque deve fare una colonscopia che farà.
La domanda che mi pongo è: per nodulo si intende “emorroide” o può essere altro?
E soprattutto, il chirurgo ha detto che una stipsi ormai cronica con, adesso, la presenza di sangue non va affatto bene.
Ammetto che sono un po’ preoccupata.
Secondo voi, e le vostre esperienze, in modo molto generale ovviamente, di cosa potrebbe trattarsi?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Dovrebbe trattarsi di un sanguinamento da un nodulo emorroidario, ma la colonscopia è indicata.


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 374XXX

La ringrazio.
In realtà anche io inizialmente, nonostante nutro una fobia per il sangue, non mi sono preoccupata più di tanto.
Perché ho pensato al fatto che essendo stitico, poteva trattarsi di emorroidi.
Il chirurgo ha detto che dovrebbe avere un piccolo nodulo, ovviamente con una visita superficiale non si può dire di più.
Però la cosa che mi ha un po’ lasciata perplessa è stata che ha detto: stitichezza quasi cronica e sanguinamento non vanno bene. Come per dire che possono essere l’indice di qualcosa di serio. Io invece nella mia ignoranza penso semplicemente che è stitico, e di conseguenza avrà le emorroidi infiammate che gli stanno, adesso, sanguinando. Senza pensare a forme tumorali o altro.
Ha pure una “pallina” sulla pancia (grossa e dura è questa pancia). E probabilmente, sempre secondo la nostra ignoranza in materia, potrebbe essere un ernia ombelicale. Non so se potrebbe influire con la diagnosi o meno.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non c'entra l'ernia ombelicale e concordo che la causa più probabile sia il sanguinamento emorroidario.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it