Utente 299XXX
Salve dottori, per favore un'informazione, sono un uomo di 38 anni e abito fuori l'Italia, nel 2011 ho fatto un'intervento per una fistola anale in italia e anadato benissimo. ora da 3 anni con fessura anale, ho provato di tutto e nulla, fine novembre sono stato proctologo e mi diagnosticato 2 fessure, una interna e una esterna, e SKIN TAG.
il primo dicembre sono stato operato e sono dimesso lo stesso giorno, sulla lettera di dimessione ce' scritto:

diagnosi:
-anal fissure
-internal hemorrhoids without mention of complication

interventi fatti:
-left lateral anal sphincterotomy
-excision of hemorrhoids

sono passati gia' 9 giorni ma sto morendo dal dolore quando vado in bagno, perche' vicino l'ano ce' una ferita quasi un c"m, che quando passa la feci e tocca questa parte ferita, viene un dolore da svenire.
prendo tachipirina 1000mg 3 volte al giorno, tramadolo 100mg 2 volte al giorno, pure metto una crema di lidocaina sulla ferita, faccio bagni caldi, ma il dolore persiste di questa ferita, pure ho sempre delle perdite di sangue e feci sulla biancheria intima, .
le mie domande per favore sono:
1- perche' il chirurgo mi ha tagliato un c"m la pelle vicino l'ano?
2- mi aiutano poco questi farmaci, mi consigliate altro?
3- nel mio caso dopo quanti giorni devo cominciare a sentire bene ( che si chiude la ferita), almeno quando vado in bagno ( quando passa la feci sulla ferita, un dolore da incubo, urlo come un bambino...??
4- anche se mi lavo 2 volte al giorno con acqua calda la ferita, non ce' un rischio che si prende una infezione, dormo 10 ore e un po' feci sulla ferita passa??
5- perche' ho perdite di sangue e feci sulla biancheria intima,e per quanto dura questa cosa??

grazie mille!!!

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
1) È stata eseguita una emorroidectomia e quando si esegue una emorroidectomia si esporta anche la cute.
2) Non facciamo e non commentiamo prescrizioni tramite questo sito.
3) Le ferite per esportazioni di emorroidi richiedono 4/6 settimane per cicatrizzare, la sintomatologia dolorosa scomparirà del tutto ad avvenuta cicatrizzazione.
4)Non dovrebbe.
5) Fino a completa cicatrizzazione.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 299XXX

Grazie mille di cuore dr. D'Oriano. gentilissimo.
per favore un'altra domanda, per quanto riguardo l'intervento left lateral anal sphincterotomy per la fessura anale, quanto tempo ci vuole di solito che questo sfintere tornasse a funzionare normalmente che io non abbia perdita' di feci o gas o liquidi sulla biancheria intima?? e quanto ce' il rischio di avere un'incontinenza fecale permanente?? grazie di cuore dottore!

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Con l'incisione dello sfintere interno si riduce l'ipertono, questa riduzione avviene nello stesso momento dell'incisione,
questo vuole ottenere la "left lateral anal sphincterotomy" .
Attualmente le piccole perdite sono legate all'intervento di emorroidectomia ed alla ferita nel canale anale..
Di solito non si presentano incontinenze, sempre che non esistano gia lesioni sfinteriche pregresse, infatti anche i dati pubblicati, relativi ai deficit di continenza dopo sfinterotomia, sono scarsi ed imprecisi per l’ assenza di una valutazione preoperatoria della continenza.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente 299XXX

Grazie di cuore dr. D'Oriano, troppo buono.
Per favore, perche' ho la ferita nel canale anale??
da ieri sento un dolore fortissimo dentro l'ano 24/24 e non risponde ai farmaci anti-dolorifici, non capisco da dove sorge questo dolore??
secondo lei, il chirurgo mi ha tolto emorriode sia interna e sia eterna?
grazie mille dr. D'Oriano.

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
"interventi fatti:
-left lateral anal sphincterotomy
-excision of hemorrhoids"

La ferita è il risultato della "excission of hemorrhoids"
il dolore "sorge" per la presenza di questa ferita.

Probabilmente.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#6] dopo  
Utente 299XXX

Grazie di cuore dr. D'Oriano.
le dico la mia situazione d'oggi, sono peggio di prima dell'intervento, per quanto riguarda la ferita esterna, non ho piu' dolore, anche durante la giornata zero dolore in tutta la zona anale e non prendo piu' farmaci analgesici, ma il mio problema e' quando vado di corpo, sento un dolore molto piu' forte ed insopportabile rispetto quello che mi faceva la fessura anale pre-intervento, non capisco perche'? saro' lieto per favore a sentire il suo parere e consiglio professionale e umano se possibile.
Grazie mille!

[#7] dopo  
Utente 299XXX

Buona sera prof D'oriano, per favore mi piacrebbe sentire il suo parere, io non sto bene, sono quasi 6 mesi dall'intervento, siccome sono fibromialgico da 4 anni e prendo lyrica 300mg la sera, a febbraio ho deciso con il mio medico di scalare lyrica a 150mg perche' mi ha fatto ingrassare 30k"g, appena prendo lyrica 150mg il dolore anale torna forte e arriva fino le natiche il perineo, vado a febbraio dal chirurgo mi fa anoscopia e mi dice tutto ok. continuo a prendere lyrica 300mg fino ad oggi ma ultimamente sento il dolore lo stesso, ieri sono andato da un altro chirurgo mi guarda e mette il dito e mi dice non vedo nulla, fai colonoscopia per vedere il retto, provo ieri lyrica 150mg mi torno il dolore anale da piangere, prendo lyrica fino a 600mg il dolore sparisce,pure utimamente sento un calo del desiderio sessuale e debole erezione, siccome la lyrica per il dolore neuropatico, mi e' stato lesionato un nervo come complicanza dell'intervento? nevralgia del pudendo?? grazie mille

[#8]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
"ieri sono andato da un altro chirurgo mi guarda e mette il dito e mi dice non vedo nulla, fai colonoscopia per vedere il retto"

Che dirle? anche la fibromialgia puo essere causa del dolore pelvico cronico: dolore persistente o ricorrente, associato a sintomi ano-rettali, delle basse vie urinarie, disfunzioni sessuali, intestinali senza riscontro obiettivo di altre patologie.
A distanza non posso dirle altro.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#9] dopo  
Utente 299XXX

Grazie per la risposta prof.
Io la fibromialgia la conosco benissimo da 4 anni, non ho mai avuto dolore anale prima dell'intervento, le assicuro prof. che tutti questi sintomi li ho solo dopo il maledetto intervento, prima dell'intervento in estate riuscivo a smettere completamente la lyrica e non avevo dolore ano-rettale, ma adesso non posso smettere la lyrica, appena la smetto sento un dolore ano-rettale da piangere, appena prendo di nuovo la lyrica 300mg si calma il dolore, NON E' VITA.
per cortesia le mie domande sono:
1. questi tipi di interventi possono lesionare un nervo??
2. secondo lei, ho la nevralgia del pudendo ora?
3. mi consiglia di fare la colonoscopia??
4. devo parlare con un ortopedico??
grazie mille

[#10]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
1) No!
2) Uno studio elettromiografico del pudendo potrebbe chiarire se è presente un suo coinvolgimento nella sintomatologia riferita.
3) Una rettoscopia è più che sufficiente per chiarire un problema ano-rettale
4) Certo! se c'è un sospetto di un problema vertebrale sacrale.e coccigeo.
Prego
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#11] dopo  
Utente 299XXX

Grazie di cuore prof. troppo buono e umano e professionale, io le stimo tanto e le auguro tutto il bene nella vita.

[#12] dopo  
Utente 299XXX

Buona sera dott. D'oriano, per cortesia mi piacerebbe sentire il suo parare professionale per qualche cose che noto dopo l'intervento a parte il dolore e non capisco perche':
1- Ho sempre l'ano umido.
2- dopo che vado in bagno, mi pulisco con la carta, noto sulla carta una quantita' tanto maggiore di feci rispetto a prima dell'intervento.
3- Quando faccio la doccia e mi lavo la parte anale con la mano sento appena davanti l'ano verso i testicoli, la pelle contratta (sulco di pelle) , come un ponte che divide l'ano dalla zona "tra ano e testicoli" , mi da fastidio la cosa che quando mi lavo con la mano, non passo lisco dall'ano fino i testicoli (un ostacolo), che prima dell'intervento non era questo sulco di pelle.
Grazie mille

[#13]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Solo dopo una visita diretta potrei rispondere alle sue domande.
A distanza non mi è possibile valutare gli esiti cicatriziali che potrebbero essere la causa di quello che lei nota.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#14] dopo  
Utente 299XXX

Salve Dr. D'oriano, sono arrivato in Italia, a Parma, ho fatto una visita da una fisioterapista spec. in riabilitazione pelvica, mi ha toccato con il dito in un punto esterno sinistro all'ano (sul muscolo) digitopressione molto doloroso, e dito dentro l'ano da piangere dal dolore, mi ha lasciato un foglio che ce' scritto:
Dopo la valutazione iniziale si evince un dolore intenso alla cicatrice esterna (davanti l'ano), cicatrice aderenziale e fibrotica, ipertono pelvico importante con infiammazione e ipercontrattura della fionda pubo-rettale.
si consiglia visita specialistica con medico proctologo ed eventuale Rm pelvica.
data la situazione si consiglia ciclo di riabilitazione pelvica con strategie manuali e fisiche.
Io sto peggiorando, il dolore nel perineo e alle natiche aumenta, non riesco a sedermi, pure da sdriato e in piedi mi fa male, non risponde piu' al patrol e lyrica ( proprio tra ano e testicolo con crampi e fascicolazione), e zero desiderio sessuale, zero eccitazione, e impotenza e anedonia eiaculatoria.
Ho preonotato un visita dal proctologo giovedi prossimo.
per favore qualche domande dottore:
1- che ne pensa da quasta risposta della visita?
2- al proctologo le chiedero' di farmi prescrivere un Rm pelvica e Emg del pudendo e colonoscpia o eco-trans-anale?
3- ho letto su internt ce' un dottore a Torino si chiama Dr. Bucci Rodolofo, specilista' in anestesia e terapia del dolore, che fa l'impianto sotto-cutaneo Neuromodulazione sacrale per nevralgia del pudendo, che ne pensa?
Grazie di cuore.

[#15]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Si trarrano conclusioni a visita ultimata.
A distanza non è possibile anticiparle nulla.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#16] dopo  
Utente 299XXX

Grazie di cuore Dr. D'oriano.
per favore:
-mi consiglia gia' di iniziare le sedute di fisioterapista' del pavimento pelvico anche prima che il proctologo mi vede (giovedi' prossimo), oggi ho la prima seduta?
- siccome la cicatrice mi fa molto male e sempre la sento piu' contratta, si puo' toglierla chirurgicamente (chirurgia estetica)??
grazie mille

[#17] dopo  
Utente 299XXX

Salve prof. D'oriano.
ho fatto oggi la visita proctologica a Parma:
Dolore anale ed impotenza in seguito ad intervento per ragade ( sfinterotomia laterale sinistra) e milligan morgan per emorriodectomia, pregressi interventi fistola anale.
visita con anoscopia: esiti di sfinterotomia laterale sinistro; buona contrazione e rilasciamento; dolorabilita' all'esplorazione, mucosa regolare.
verosimile dolore neuropatico da ingare presso centri del pavimento pelvico ad alto flusso mediante elettromiografia del pavimento pelvico.
il paziente vine indirizzato al centro del pavimento pelvico di Ivrea ( dott. Mario Trompetto chirurgo colorettale).

-cosa mi consiglia a fare per favore, prof. D'oriano?
-ps: il proctologo oggi mi ha detto molto probabile che quando mi hanno operato con milligan morgan (senza il mio consenso tra l'altro, perche' io sono entrato in sala operataria solo per una ragade e skin tag) ha usato il chirurgo un strumento con temperatura molto alta per fermare il sanguinamento durante l'intervento e questa temperatura alta ha irritato i nervi della zona dell'emorriodoctomia, possibile questo cosa dottore?? grazie d cuore.

[#18]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Che dirle?
È una ipotesi.
Con i colleghi di Ivrea chiarirà.
Mi tenga informato.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#19] dopo  
Utente 299XXX

Grazie Dr. D'Oriano.
Ho fatto ELETTROMIOGRAFIA (esame ad ago):
muscolo sfintere striato esterno dell'ano dx e sx: att. spontanea assente. presenza di normale attivita' elettrica di tono basale normalmente modulata sia per via riflessa che volontariarmente, con pot. di U.M morfologia regolare.
CONCLUSIONI:
normale la compenente al R1 al riflesso pudendo anale bilaterlmente.
Reperti di normalita' nel muscolo sfintere esterno dell'ano bilateralmente.
esami nei limiti della norma.

POTENZIALI EVOCATI SOMATOSENSORIALI:
tibiale dx: non evocabile il potenziale al poplite ed il potenziale spinale. nella norma il potenziale corticale: pudendo a stimolazione bilaterale: il potenziale presenta morfologia disgregata e latenze aumentate.
pudendo dx e sx: il potenziale presenta morfologia disgregata a latenze aumentate con sx>dx.
CONCLUSIONI:
il potenziale presenta deficit di conduzione a carico di entrambi i nervi pudendo.

1- per favore dottore che ne pensa di queste risposte? causa e diagnosi?
2- che significa: tibiale dx: non evocabile il potenziale al poplite ed il potenziale spinale?
3- da due giorni sento fastidio e dolore alle faccia sinistro (fronte, occhio, vicino l'orecchio, guancia), potrebbe essere un inizio della nevralgia trigemino?
Grazie mille

[#20]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Potrebbe essere tutto legato alla Fibromialgia.
Ne parli con il collega che ha eseguito l'esame.
Cordiali saluti.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#21] dopo  
Utente 299XXX

Salve Dr. Oriano per favore una domanda.
Mi ha visitato un proctologo mi ha detto che si tratta di neuropatia del pudendo a casua di una cicatrice fibrosa-cheloide interna post-emorroidectomia che comprime il nervo pudendo piu' hai una stenosi anale moderata, io dopo l'intervento sono andato al primo controllo solo dopo due mesi, dai dolori che ho avuti non potevo uscire da casa per il primo controllo che era dopo dieci giorni, e non ho usato dilatan.
da tre mesi ho forte dolore durante evacuazione.
Secondo lei dottore questa cicatrice possa dare fastidio al nervo pudendo e ce' una possibililta' di un intervento chirurgico per togliere questa cicatrice?? Grazie mille

[#22]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Non ho elementi per confermare o contraddire quello che le è stato diagnosticato.
Difficilmente, confermata la diagnosi di intrappolamento di piccole fibre del pudendo, si riesce chirurgicamente a risolvere il problema.
Valuti, con specialisti dei centri di riferimento per la terapia del dolore pelvico, trattamenti alternativi(farmacologici, infiltrazione, neuromodulazione,)
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com