Utente 324XXX
buon giorno gentili dottori, vorrei espormi la mia situazione, sono un uomo di 35 anni normo peso in buone condizioni di salute, premetto che sono molto regolare nell' andare in bagno, con una leggera tendenza alla diarrea piuttosto che alla stitichezza. circa 2 mesi fa ho cominciato ad avvertire un dolore/fastidio nella zona anale dopo l'evacuzione, fastidio che ho attribuito come origine ad un evacuzione abbondante sia come quantita' che come dimensione...fastidio comunque sopportabilissimo, pensando si trattasse di emorroidi, problema gia riscontrato nei miei familiari. successivamente pero' durante un lavaggio ho sentito una pallina di cute nel bordo esterno dell' ano, pallina che ricordo da sempre ma che in quell'occasione mi è sembrata piu' pronunciata, onestamente non avevo mai dato peso a questa pallina perche' ho sempre pensato fosse parte integrante della struttura del mio ano. questa pallina è piu' precisamente una striscetta di circa un centrimentro in lunghezza di pelle/mucosa cmq color rosa, morbida e indolore, sporgente per pochi millimetri. Mi sono recato dal mio medico di base il quale ha con un guanto apposito toccato la parte e provato ad inserire un dito creando in me dolore (la parte era gia indolenzita come scrivevo prima) lui è solito a mandare sempre da uno specialista per la qualsiasi e anche in questo caso ha fatto la stessa cosa, solo che mi ha detto di andare direttamente da un chirurgo per togliere questa escrescenza perche poteva essere un polipo e che poteva degenerare all'interno altrimenti non avrei avuto quel dolore..non mi aspettavo la soluzione ma indubbiamente le sue parole mi hanno mandato nello sconforto, mi sono recato subito dal mio vecchio medico ormai in pensione, il quale mi ha tranquillizato , mi ha detto che quella escrescenza non sapeva esattamente cosa fosse ma non era di certo nulla di cui preoccuparmi, il dolore a suo dire era derivato da un ingrossamento delle emorroidi e mi ha dato una cura di fucidin unguento e venoplant gel oltre a daflon compresse dicendomi che avrei avuto un miglioramento dei sintomi e una ritrazione della escrescenza ma non la totale scomparsa, ho seguito i suoi consigli e in effetti dopo 10 giorni i sintomi si erano decisamente alleviati e l'escrescenza rimpicciolita, finita la cura prescritta pero' i sintomi sono ritornati, fastidio all'ano e questa massetta di cute che è ritornata piu' evidente..ho prenotato una visita proctologica ma purtroppo dovro' aspettare ancora diversi giorni, oltre al fastidio, non ho avuto perdite di sanguein questo periodo, a volte facendo il bidet nei momenti di piu' fastidio sembra quasi che queste ''emorroidi'' sporgano di piu, in passato ho avuto una ragade che mi sanguinava, ma guarita ormai da molti anni. potreste dirmi qualcosa in merito alla mia situazione?

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
L'escrescenza potrebbe essere una skin tag escrecenza cutanea che spesso accompagna le ragade di vecchia data.
Tranquilla.
Con la visita chiarirà.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 324XXX

Grazie dott D'oriano, in effetti questa escrescenza ha la forma di uh chicco di riso rosa, su internet ho guardato, sembra uno skin tag come ipotizza lei.
Il fastidio /dolore/bruciore che si presenta in maniera non costante nella zona anale potrebbe essere dovuto a cosa? Ci sono dei momenti in cui non sento quasi nulla, altri in cui si accentuano diventano notevoli, ma cmq sopportabili